Le rubriche di Reggiosera.it - Interventi

Migranti e associazioni in piazza contro di decreti sicurezza foto

Gli organizzatori: "Liberiamoci dell'eredità di Salvini, la sicurezza per noi è un'altra cosa"

Più informazioni su

REGGIO EMILIAIeri insieme a tante e tanti abbiamo attraversato le strade di Reggio Emilia per chiedere l’abrogazione dei decreti sicurezza, per liberarci dall’eredità normativa di Salvini e voltare pagina dopo decenni di politiche securitarie. La sicurezza per noi è un’altra cosa. È un lavoro degno, in condizioni dove non si rischia di perdere la vita lavorando, con il pieno diritto di sciopero. La sicurezza per noi è una casa per tutte e tutti, con cui affermare il diritto all’abitare.

È una scuola pubblica in cui scrivere insieme un futuro migliore e una sanità pubblica che garantisca il diritto alla salute per tutte e tutti. È la tutela del territorio e dei beni comuni che mette al centro la vita delle persone e l’ambiente in cui vivono, piuttosto che interessi economici e finanziari. Infine, per noi, la sicurezza sono i quartieri vivi, dove puoi contare sul tuo vicino di casa e dove vecchi e nuovi abitantti insieme costruiscono una comunità solidale dove nessuno viene lasciato indietro.

E’ stato un corteo corale, con tante voci e vertenze che sono confluite insieme – dalla regolarizzazione dei migranti presenti in Italia all’affermazione del diritto di sciopero, dall’accesso alla residenza dei richiedenti asilo alla fine della criminalizzazione di chi salva vite in mare.

Più informazioni su