Coronavirus, “Spiegate senza mentire e giocate con i figli”

I consigli per i genitori elaborati da una pedagogista dell'Istituto comprensivo "Sassuolo 4 ovest"

SASSUOLO (Modena) – Mantenere in casa un clima sereno, accogliere ansie e dare risposte alle domande dei bambini, non lasciarli soli di fronte ai notiziari, giocare e creare con loro ma anche sforzarsi di non alterare eccessivamente la routine. Sono, in sintesi, i consigli per i genitori della scuola dell’infanzia contenuti in un documento che è stato elaborato da Marzia Calvano, dirigente dell’istituto comprensivo ‘Sassuolo 4 ovest’, in collaborazione con Elisa Guerra, coordinatrice pedagogica dei tre plessi dell’infanzia di cui si compone l’istituto.

Segue poi un elenco di suggerimenti utili per impiegare il tempo insieme, tra le mura domestiche e all’aperto: passeggiare o pedalare, raccogliere foglie e sassi, impastare, apparecchiare e sparecchiare come farebbero a scuola, creare mondi magici con sciarpe e coperte, ascoltare o inventare storie, guardare qualche bel film d’animazione.

“I bambini ci guardano, ci ascoltano anche quando non sembra- scrivono le due educatrici che poi insistono nell’impedire l’esposizione a immagini o notizie eccessivamente aggressive perché- i bambini tenderebbero, probabilmente, ad introiettare solo un senso di grande timore e ansia. Cercate, invece, di rispondere loro con dolcezza e sincerità, tranquillizzandoli senza mentire. Spiegate loro qual e’ la situazione e cosa possiamo fare nel nostro piccolo”.

ECCO IL VADEMECUM:

Mantenete un clima sereno senza lasciarvi sopraffare dalla preoccupazione o dall’ansia. I bambini ci guardano, ci ascoltano, anche quando non sembra o non ce ne accorgiamo. È importante per questo cercare di moderare i toni e cercare di affrontare la situazione con tranquillità.

Non lasciate i bambini soli di fronte a telegiornali, socialnetwork o media di vario genere, per impedire l’esposizione a trasmissioni, immagini o parole troppo aggressivi e allarmanti. I bambini tenderebbero, probabilmente, ad introiettare solo un senso di grande timore e ansia, senza comprendere i messaggi e le informazioni che vengono trasmessi.

Accogliete le paure e i timori, le domande e le curiosità dei bambini, come ad esempio: Perché la scuola è chiusa? Che cos’è il Coronavirus? Perché non si può andare in piscina/palestra/etc…?

Cercate di rispondere loro con dolcezza e sincerità, tranquillizzandoli, ma senza mentire. Spiegate con parole semplici qual è la situazione attuale e cosa possiamo fare nel nostro piccolo.

Rispettate e mantenete, per quanto possibile, invariati ritmi e le routines a cui sono abituati i bambini durante la normale frequenza scolastica (sveglia, pasti, riposo), così da non scombussolarli ulteriormente e far loro vivere queste giornate nel modo più sereno possibile.

Trasformate questi giorni di “pausa” in opportunità per stare con i vostri bambini e per dedicare loro tempo e cura!

SUGGERIMENTI DI GIOCO:

Fuori: In queste giornate, quando possibile, proponete anche giochi all’aperto: passeggiate, raccolte di materiali naturali (foglie, sassi, etc…), giri in bicicletta/ monopattno, letture in cortile o pic-nic all’aria aperta.

In casa: costruite con Lego, Duplo, legnetti, o usando qualunque altro tipo di oggetti e materiali; sbizzarritevi nel gioco del “far finta” (“io sono…e tu sei…”) magari anche travestendovi!

A tavolino: componete puzzle, sfidatevi a giochi di società, di carte; impastate e manipolate una bella pastella colorata (Ricetta: 200 gr di farina, 100 gr di sale fino, 100 ml di acqua).

Sperimentazioni: esercitatevi a fare disegni con varie tecniche: pastelli, cere, tempere, acquerelli, pennarelli, matite, penne colorate; ritagliate con le forbicine riviste vecchie o cataloghi per esercitare la manualità, e con i ritagli, create composizioni o collage. Potete provare anche a costruire un diario di questi giorni a casa così che al ritorno il/la vostro/a bimbo/a possa raccontare come li ha trascorsi ai suoi amici.

A terra: con cuscini, coperte, sciarpe o divani, costruite insieme tane e rifugi, e lì, create magiche avventure!

In cucina: fate apparecchiare la tavola ai vostri bambini – a scuola sono abituati ad aiutare nell’apparecchiatura dei tavoli facendo i camerieri; preparate insieme pietanze – fate loro lavare le verdure, sbucciare la frutta, tagliare o spezzare il pane -; cucinate insieme qualche buon dolce.

Sul divano o a letto: condividete qualche lettura: albi illustrati, fumetti, silent book, favole di una volta o storie inventate! Potete anche ascoltare qualche bella storia sul sito: https://www.youtube.com/results? search_query=storie+labcomnarr, come “Chi trova un pinguino”, “Piccolo bruco mai sazio”, “Tre lupi e il maiale calvo”, “La zuppa di sasso”, etc… Oppure, ogni tanto, potete anche guardare insieme qualche bel film d’animazione.

Ovunque e senza limiti: regalatevi coccole e abbracci per trasformare questo, in un tempo davvero speciale!