Correggio, coprono i ladri: madre e figli nei guai

E' loro l'auto usata per la fuga dopo un furto: denunciati tutti e tre per favoreggiamento

CORREGGIO (Reggio Emilia) – Coprono i ladri e vengono denunciati dai carabinieri per favoreggiamento. Nei guai sono finiti una donna e suoi due figli, tutti residenti a Mirandola. La loro auto era stata usata da alcuni malviventi per darsi alla fuga dopo aver rubato un autocarro all’interno di una azienda di laterizi di via Dinazzano a Correggio.

Ad accorgersi del furto e’ stato, al mattino, il titolare, che subito ha sporto denuncia ai carabinieri. Le indagini, grazie alle testimonianze incrociate con i filmati acquisiti dalla video sorveglianza, hanno permesso di risalire all’autovettura utilizzata dai ladri per allontanarsi dopo il furto.

La macchina, una Nissan Terrano, e’ risultata essere intestata a una 75enne di Mirandola, pregiudicata, che spesso la lasciava utilizzare dai suoi due figli, di 49 e 42 anni, su cui si sono indirizzate le attenzioni investigative dei carabinieri. I tre, in realta’, sono risultati estranei al furto, ma hanno cercato di sviare le indagini dei carabinieri, che, invece, volevano accertare finalizzate chi avesse in uso l’autovettura la notte del furto. Per questo la 75enne i suoi due figli sono stati denunciati alla Procura reggiana per favoreggiamento personale.