Coronavirus, in Emilia-Romagna arrivano a 97 i casi di positività

Nessuno dei nuovi pazienti è in terapia intensiva, dove invece rimangono i tre di ieri

REGGIO EMILIA – Arrivano a 97, in Emilia-Romagna, i casi di positività al Coronavirus: 63 a Piacenza, 18 a Modena, 10 a Parma, tutti riconducibili al focolaio lombardo, e 6 a Rimini. Nessuno dei nuovi pazienti, evidenzia la Regione Emilia-Romagna, è in terapia intensiva, dove invece rimangono i tre di ieri (uno all’ospedale di Piacenza e due a Parma), e la maggior parte “si trova in condizioni non gravi, molti sono addirittura asintomatici o presentano sintomi modesti (febbricola e lieve tosse)”.

L’aumento dei riscontri positivi, ieri pomeriggio erano 47, è”dovuto anche all’elevato numero di tamponi refertati nella nostra regione (1.033) ed effettuati nei giorni scorsi anche su persone asintomatiche spesso contatto di casi positivi, prima che le nuove indicazioni nazionali stabilissero la necessita’ di fare il test tampone solo in caso di sintomi manifesti”, evidenzia ancora l’amministrazione regionale.

Rispetto a ieri pomeriggio, i 50 nuovi casi riguardano prevalentemente Piacenza, dove sono 35; 10 a Modena, sempre contatti del primo caso che si era recato nell’area rossa del Lodigiano; due a Parma e tre a Rimini (tutti correlati al primo paziente di Rimini). La Regione precisa inoltre che, contrariamente alle precedenti comunicazioni, non sara’ allestito un modulo provvisorio per il triage a Cento (Ferrara).

Nel pomeriggio alle 15.30 l’assessore Sergio Venturi incontrera’ la stampa per fare il punto della situazione. (Red/ Dire)