Quantcast

Comune, più risorse per il 25 Aprile: insorgono i Civici

Il capogruppo Cinzia Rubertelli: "Intervento votato al buio senza conoscere i numeri"

REGGIO EMILIA – Querelle sull’aumento dei fondi del Comune per le celebrazioni del 25 aprile, previsto da un ordine del giorno votato dalla maggioranza nell’ultima seduta del Consiglio comunale. “Tutto e’ avvenuto senza menzionare nemmeno un numero di questa operazione. Il Consiglio comunale, infatti, non e’ stato messo a conoscenza della cifra destinata alle celebrazioni in questione. Nulla si e’ saputo del valore della maggior cifra che s’intende destinare all’iniziativa”, attacca pero’ Cinzia Rubertelli, capogruppo di Alleanza civica.

“A cio’ si aggiunge che il Consiglio comunale non ha ancora la bozza di bilancio previsionale 2020. Insomma, i consiglieri di sala del Tricolore sono stati chiamati a votare la mozione nel buio totale, senza neppur sapere se ci sono le risorse o da quale voce verranno tolte. La cosa ha dell’incredibile”. Praticamente, prosegue la civica, “si e’ fatto il contrario di cio’ che si fa normalmente in tutte le famiglie di fronte a una nuova spesa: prima si stabiliscono le priorita’ poi, alla luce della capacita’ economica della famiglia, si valuta la possibilita’ e l’opportunita’ di effettuare la nuova spesa e se, per fare l’acquisto, e’ necessario rinunciare ad altro”.

Una “questione di metodo che diventa anche questione di sostanza quando ci si domanda se aumentare le risorse per celebrare il 25 aprile 2020 sia davvero una priorita’ della citta’, a scapito magari di altri e piu’ urgenti interventi”, conclude Rubertelli.