Cocaina nascosta nella tromba delle scale, albanese arrestato

Il 34enne teneva lo stupefacente, una cinquantina di dosi, in uno stanzino di un condominio in via Fratelli Rosselli

REGGIO EMILIA – Un 34enne albanese, in Italia senza fissa dimora, è stato arrestato ieri pomeriggio dai carabinieri per detenzione di stupefacenti ai fini di spaccio. L’uomo aveva nascosto, nella tromba delle scale di un condominio di via Fratelli Rosselli, una cinquantina di dosi di cocaina in pietra.

I carabinieri, nel corso di un servizio di controllo del territorio, transitando in via Fratelli Rosselli, hanno visto il 34enne, noto agli operanti per reati contro il patrimonio, entrare in un condomino dove ha aperto il portone utilizzando una piccola chiave. Ritenendo sospetta la sua condotta, i militari lo hanno seguito e, una volta entrati nella palazzina, lo hanno sorpreso in un piccolo stanzino posto nella tromba delle scale condominiali.

Il 34enne è stato perquisito e i militari hanno trovato, nella tasca anteriore sinistra dei pantaloni, 5 dosi di cocaina in pietra già confezionate. All’interno dello stanzino è stato invece trovato un barattolo in vetro con dentro un bilancino di precisione e una cinquantina di dosi di cocaina in pietra dello stesso tipo delle cinque trovate in disponibilità del 34enne. Tutto lo stupefacente, del peso di circa 90 grammi, è stato sequestrato insieme a 250 euro in contanti trovati in sua disponibilità e due telefoni cellulari. L’albanese è stato arrestato. Domani mattina comparirà davanti al tribunale di Reggio Emilia.