Albinea, comprano 300 bottiglie di vino e non le pagano

Un 58enne e la moglie 56enne, entrambi napoletani, sono stati denunciati dai carabinieri per truffa e ricettazione di un assegno rubato

Più informazioni su

ALBINEA (Reggio Emilia) – Acquistano 300 bottiglie di vino, per un valore di 1.500 euro, ma non pagano: un 58enne e la moglie 56enne, entrambi napoletani, sono stati denunciati dai carabinieri di Albinea per truffa e ricettazione di un assegno rubato. La coppia si è presentata in un’azienda vinicola di Albinea e, sostenendo di dover fare dei regali, ha acquistato 300 bottiglie di vino per un importo di 1.500 euro. Le parti si sono accordate per il pagamento a mezzo bonifico bancario che la coppia avrebbe dovuto effettuare il giorno dopo.

A garanzia dell’accordo, i due hanno comunicato le coordinate a cui intestare la fattura (un’impresa individuale realmente intestata alla donna) e hanno consegnato anche copia dei rispettivi documenti d’identità. Il mancato pagamento della fattura nei termini stabiliti e le successive farneticanti promesse fatte all’imprenditore, gli hanno fatto capire di essere stato truffato.

L’uomo ha dunque sporto denuncia ai carabinieri di Albinea che hanno indagato e sono risaliti ai due coniugi che sono stati denunciati.

 

Più informazioni su