Zingaretti a Reggiolo: “Qui la ricostruzione post sisma è un esempio nazionale” foto

Il segretario Pd nel Comune della Bassa per sostenere la corsa dei candidati Pd alle elezioni regionali del prossimo 26 gennaio

REGGIOLO (Reggio Emilia) – Applausi e strette di mano per il segretario nazionale del Pd Nicola Zingaretti in visita a Reggiolo per sostenere la corsa dei candidati Pd alle elezioni regionali del prossimo 26 gennaio. Al suo arrivo in piazza Martiri Zingaretti è stato accolto dal caloroso saluto di numerosi cittadini.

Zingaretti, accompagnato dal sindaco Roberto Angeli, dai membri della giunta, dai rappresentanti delle associazioni locali, da numerosi volontari e dai candidati consiglieri Pd alle regionali, ha attraversato il mercato settimanale dove si è intrattenuto con alcuni commercianti. Camminando lungo le vie del centro di Reggiolo il segretario del Pd nonché presidente della Regione Lazio, ha apprezzando i risultati della ricostruzione post sisma e si è detto meravigliato dei risultati del percorso di ricostruzione, non solo degli edifici pubblici ma anche di quelli privati.

Zingaretti ha chiesto al primo cittadino di Reggiolo come sono stati gestiti i processi e le pratiche per riuscire a dare risposte rapide nell’emergenza post-sisma e negli anni della ricostruzione. Nella sala gremita del bar Ma va là, in via Matteotti, Zingaretti ha parlato soprattutto di questo: della ricostruzione, della capacità di risposta delle istituzioni – del Comune e della Regione Emilia-Romagna – di fronte all’emergenza di un territorio, della concretezza degli emiliani. Reggiolo, come ha spiegato, è davvero un fiore all’occhiello del modello emiliano di ricostruzione, un esempio per tutta la nazione: tempi rapidi e capacità di fare al meglio senza dimenticare le opportunità da cogliere.

Zingaretti, anche nel suo ruolo di presidente della Regione Lazio, si è complimentato con l’amministrazione: “Per affrontare emergenze come quella del terremoto – ha sottolineato – ci vogliono amministratori competenti e passione”. Il riferimento è anche all’efficienza mostrata dalla Regione Emilia-Romagna e dalla guida del presidente Stefano Bonaccini, pronto alla sfida elettorale di fine gennaio. E poi ancora strette di mano e sorrisi lungo la strada fino al Centro disabili “Amelia Sartoretti”, dove il sindaco Angeli ha mostrato come in un luogo segnato dal sisma del 2012, l’Ex 32, sia nato un luogo al servizio dei cittadini che mette in primo piano il dialogo e la capacità di accoglienza.

Nella sua tappa reggiolese Zingaretti ha osservato con meraviglia la Rocca medievale, dove presto saranno avviati interventi di recupero, e si è interessato ai progetti di sviluppo turistico a Reggiolo. La visita è poi continuata alla cooperativa sociale “Il Bettolino”, una realtà che pensa alla promozione umana e all’integrazione sociale dei cittadini disabili e svantaggiati attraverso lo sviluppo di attività e lavori idonei, che dal 1989 ad oggi continua a crescere.