Spaccio in via Turri, arrestato un 43enne reggiano

I carabinieri hanno sequestrato all'uomo 5 grammi di allucinogeni e più di 2 grammi di hascisc

REGGIO EMILIA – Un altro colpo inferto dai carabinieri contro lo spaccio nell’area della stazione storica. A finire nei guai, questa volta, è stato un 43enne reggiano che utilizzava come base operativa via Turri. E’ lì che i militari hanno visto, ieri pomeriggio, due giovani intenti in uno scambio sospetto.

I controlli, avviati dopo l’identificazione dei due, hanno permesso di trovare in tasca a un 43enne una scatola con dentro 5 grammi di allucinogeni e più di 2 grammi di hascisc. Inoltre, dallo zaino che l’uomo aveva con sé, è spuntato anche un bilancino di precisione utilizzato per la pesatura delle dosi e un telefono cellulare che usava per i contatti con gli acquirenti.

A casa sua i carabinieri hanno trovato un altro bilancino di precisione. La droga è stata sequestrata e il 43enne è stato arrestato con l’accusa di detenzione di stupefacenti ai fini di spaccio e posto ai domiciliari. L’acquirente è stato segnalato amministrativamente, quale assuntore.