Segre, il 6 aprile a Reggio Emilia per ricevere la cittadinanza

Proposta sindaco a consiglio comunale: anche la Lega è d'accordo

REGGIO EMILIA – Liliana Segre sara’ il 6 aprile a Reggio Emilia dove (probabilmente al teatro Valli) ricevera’ tre riconoscimenti da parte della citta’. Al dottorato ad honorem che l’Universita’ di Modena e Reggio Emilia ha deciso di conferire alla senatrice a vita e al “primo Tricolore” – simbolo della citta’ – che il sindaco sindaco Luca Vecchi ha annunciato di voler conferire a Segre lo scorso 7 gennaio, festa nazionale del Tricolore, si e’ aggiunta infatti una nuova proposta del primo cittadino.

Vecchi l’ha comunicata oggi al consiglio comunale chiedendo all’assemblea cittadina di esprimersi sul conferimento a Segre della cittadinanza onoraria di Reggio Emilia. Una decisione, dice il primo cittadino, “coerente con la storia della citta’ medaglia d’oro per la Resistenza” e in linea con la discussione gia’ fatta lo scorso novembre in sala del Tricolore, quando all’unanimita’ i gruppi consiliari si sono espressi a sostegno della parlamentare per le minacce di cui e’ stata oggetto.

Anche stavolta la risposta delle forze politiche non ha avuto sbavature e i consiglieri comunali hanno stabilito di redigere in Conferenza dei capigruppo la delibera che andranno poi ad approvare. Parere favorevole anche della Lega che partecipera’ alla costruzione del provvedimento “con un percorso condiviso per evitare qualsiasi strumentazione politica”. La delibera per conferire la cittadinanza onoraria a Lilliana Segre sara’ scritta sotto la supervisione terza del presidente del Consiglio comunale Matteo Iori.