Reggio Emilia piange Kobe Bryant

La stella del basket Usa, che da piccolo era vissuto nella nostra città, è morto a 41 anni in un incidente in elicottero in California, nella contea di Los Angeles

REGGIO EMILIA – E’ morto Kobe Bryant, 41 anni, in un incidente in elicottero in California, nella contea di Los Angeles. Cinque le vittime, tra cui anche la figlia della leggenda del basket, Gianna Maria. Bryant, secondo Tmz, era a bordo del suo elicottero privato. Il velivolo ha preso fuoco una volta precipitato e inutili sono stati i soccorsi. Gianna Maria, 13 anni, era un astro nascente del basket femminile.

Kobe aveva un grande legame con Reggio Emilia. Aveva vissuto nella nostra città da bambino quando era al seguito del padre Joe che è stato cestista delle Cantine Riunite. Aveva frequentato le scuole alla San Vincenzo e si era allenato, da ragazzino, elle giovanili biancorosse in via Cassala ed abitava sulle colline reggiane, a Montecavolo.

Il legame con la nostra città era così forte che, nel luglio 2016, fece una visita a sorpresa che si tramutò in un bagno di folla con una passeggiata lungo la via Emilia.

Le autorita’ stanno indagano sulle cause che hanno provocato l’incidente. Alcuni scatti hanno mostrato una lunga colonna di fumo in una zona collinosa della contea di Los Angeles. Bryant lascia oltre alla moglie Vanessa anche gli altri tre figli: Natalia, Bianca e il neonato Capri. L’elicottero precipitato stava dirigendosi alla Mamba Academy, l’accademia di basket fondata dal campione, per una mattinata di allenamenti.