Reggio Emilia, dove andare nel fine settimana

Gli appuntamenti di venerdì, sabato e domenica in città e in provincia

REGGIO EMILIA – Fine settimana ricco di appuntamenti in città e provincia. Pubblichiamo un elenco dei principali eventi ricordandovi che la data di pubblicazione è quella di venerdì 24 gennaio e che gli eventi vanno fino a domenica 26 gennaio.

Città

Teatro Valli: la rassegna Finalmente Domenica ricomincia domenica 26 gennaio, alle 11 con “Se questo è Levi”, un progetto di Fanny & Alexander, dedicato a Primo Levi, e che diventa il primo degli appuntamenti della Fondazione I Teatri in occasione delle celebrazioni per la Giornata della Memoria.

Teatro Cavallerizza: venerdì e sabato, ore 20.30, e domenica, ore 15,30 e ore 20.30, al teatro Cavallerizza, “Officine Reggiane / Il sogno di volare”. La storia dell’industria italiana è anche la storia degli uomini del novecento: una storia fatta di grandi slanci e di rovinose battute di arresto, di lotte per i diritti sociali, di guerre sanguinose, di progetti, di amori. È di queste persone che si parla in Officine Reggiane, il sogno di volare attraverso le loro vicende quotidiane ricostruite a partire dall’Archivio storico delle Officine Reggiane ed in particolare dalle 22.000 cartelle del personale. Uomini e donne la cui vita, dal 1904, ha avuto come sfondo le Reggiane. La fabbrica. Una presenza costante e materna, che protegge, che fa anche paura, e attraverso la quale cerchiamo, ieri come oggi, la strada del progresso.

Teatro San Prospero: La compagnia teatrale “Teatro della Crepa” approda al Nuovo Teatro San Prospero con “Il dodicesimo canto”, spettacolo teatrale basato sull’Istruttoria di Peter Weiss. Lo spettacolo nasce con la necessità di ricordare e raccontare gli orrori della Shoah, al fine di preservare e tramandare la memoria. In un alternarsi di fasi poetiche e processuali gli spettatori saranno testimoni del processo di Francoforte. Domenica alle 18 e alle 21, con replica il 27 Gennaio alle ore 21. Per informazioni sullo spettacolo o prenotazioni: 3481719759

Teatro San Prospero: sabato alle 21 il Nuovo Teatro San Prospero presenta “Analisi Illogica”, scritto e diretto da Marco Predieri con Giorgia Trasselli e Simone Manzola, una commedia ricca di ironia e colpi di scena.

Auditorium Peri: torna a Reggio “Intranima Lieder”, opera di “teatro liederistico” del compositore reggiano Corrado Sevardi, scritta su testi poetici di Giorgio Bassani, l’autore del celebre romanzo “Il Giardino dei Finzi Contini”. L’evento che secondo Paola Bassani, figlia dello scrittore, è «il più elegante lavoro musicale mai realizzato su poesie di mio padre» aprirà la XXXIX stagione de L’Ora della Musica domenica 26 gennaio alle ore 11 nell’Auditorium dell’Istituto Peri-Merulo ed è inserito nelle iniziative per il “Giorno della Memoria” 2020. L’esecuzione (che sarà in forma di concerto) gode del patrocinio della Fondazione “Giorgio Bassani” di Ferrara.

Provincia

Scandiano: appuntamento per più piccoli, sabato e domenica 25 e 26 gennaio a Scandiano. Arriva infatti uno degli eventi fieristici più attesi dell’inverno scandianese, quel “Funny” che richiama ogni anno migliaia di visitatori anche da fuori città per un programma che ogni anno si arrichisce di novità per tutti i gusti. Funny aprirà i battenti sabato mattina alle 10 e per i due giorni resterà visitabile dalle 10 alle 20. L’ingresso è di 5 euro per bambini dai 3 anni in su e di 1 euro per gli adulti.

Bagnolo: sabato alle 21, al teatro comunale di Bagnolo, “50 sfumature di Pino”, di Daniele Prato e Pino Insegno e Federico Perrotta. Regia di Claudio Insegno. Un viaggio attraverso il cinema, la televisione, la musica e i nuovi media. Il tutto scandito dalle varie stazioni della vita.

Cadelbosco Sopra: venerdì alle 21.30 “Bobby Solo in concerto” con Broadcash. Tributo a Johnny Cash. Ingresso 15 euro. Johnny Cash lo conoscono tutti, è una leggenda del talking blues e del country’n’roll, ed un punto di riferimento del costume della società americana. Una grande personalità prima ancora che grande musicista, ha attraversato cinquant’ anni di storia americana con la sua musica, aggiungendo quella dose di pericolo che non deve mai mancare nel country e nel rock’n’roll. Ha suonato di fronte ai galeotti, ha collaborato con i più grandi, da Bob Dylan a Joe Strummer mantenendo sempre la propria cifra stilistica.

Boretto: sabato sera alle 21 il sipario del Teatro del Fiume si riapre per il primo appuntamento del nuovo anno con la stagione teatrale: “Bartali. Il campione e l’eroe”, di e con Ubaldo Pantani, per la regia di Pablo Solari. Liberamente tratto dall’omonimo documentario di Massimiliano Boscariol per Rai 2, lo spettacolo è stato scritto con Alessandro Salutini, Max Castellani e Adam Smulevich.