Masone, svastica su cartellone che commemora i parenti del sindaco Vecchi

Scoperto dall'Anpi nel giorno della memoria. Il primo cittadino: "Non colpisce solo la storia della mia famiglia, ma tutta la città. Sporgeremo denuncia"

REGGIO EMILIA – Una svastica è stata disegnata su un cartello di accesso al parco intitolato ai fratelli Vecchi a Masone. Lo sfregio al cartellone è stato scoperto nel giorno della memoria, lunedì 27 gennaio da parte dell’Anpi.

Il parco che abbraccia l’area sportiva della frazione cittadina fu realizzato ed intitolato ai 4 fratelli vecchi nel 2009 per ricordare il contributo che diedero per riconquistare la libertà, per dire basta alle guerre e per realizzare i sogni di democrazia, uguaglianza e progresso.

Scrive l’Anpi che codanna il gesto ed esprime solidarietà alla famiglia Vecchi: “Assistiamo quotidianamente all’uso di un linguaggio violento, ad atteggiamenti provocatori e di sfida ed a comportamenti inaccettabili”.

Il sindaco, su Facebook, scrive: “Ci sono fatti che prima ancora della dimensione privata riguardano la dimensione pubblica, perché non colpiscono solo la storia della mia famiglia, ma quella di tutta la città. Fatti che non possono essere derubricati o sottovaluti perché di estrema gravità. Cancelleremo questo sfregio e denunceremo l’accaduto. Reggio Emilia è e sarà sempre antifascista”.