Incidente fra mezzi pesanti a Poviglio: camionista muore carbonizzato foto

Un autotrasportatore di Roteglia, Giovanni Lionetti, è deceduto in un incidente avvenuto stamattina all'incrocio fra via Matteotti e via Molinara

POVIGLIO (Reggio Emilia) – Un camionista residente a Roteglia, Giovanni Lionetti, 42 anni, originario di Pozzuoli (Napoli)  è morto carbonizzato all’interno della sua autocisterna che trasportava inerti in un incidente avvenuto stamattina, poco prima delle 11, a Poviglio all’incrocio fra via Matteotti e via Molinara.

Il suo mezzo, per cause ancora in corso di accertamento, forse anche complice la fitta nebbia, ha sbandato finendo di traverso sulla carreggiata e andando a distruggere la cancellata di un’abitazione. Dall’altra parte è arrivato un altro camion, che trasportava travi in legno e materiale edile, il cui conducente, un ghanese di 52 anni residente a Brescia, non è riuscito ad evitare l’impatto. In seguito allo schianto le cabine dei due mezzi pesanti hanno preso fuoco.

Il conducente del mezzo che trasportava travi in legno e materiale edile, è riuscito a uscire dall’abitacolo. Purtroppo, invece, l’autista del mezzo che trasportava terriccio non è riuscito ad uscire dal suo abitacolo. Il primo è stato soccorso dal personale medico inviato dal 118 ed è stato portato all’ospedale di Guastalla. Le sue condizioni sono di media gravità.

L’autocisterna, in seguito all’impatto, ha anche sfondato la cancellata di una villetta. Sul posto gli agenti della polizia locale dell’unione Bassa reggiana che ora dovranno ricostruire l’esatta dinamica dell’incidente. Lionetti era sposato e padre di due figli: lavorava per conto di un’azienda di Avola, in Sicilia.