Il Genoa torna a vincere, 2-1 col Sassuolo

Decide Pandev nel finale. I rossoblù non vincevano da 8 gare: Var annulla gol al Sassuolo

Più informazioni su

REGGIO EMILIA – Genoa batte Sassuolo 2-1: Buona la prima per Davide Nicola all’esordio sulla panchina del Genoa. Il tecnico chiamato a salvare i rossoblù inizia nel migliore dei modi grazie a Goran Pandev che a quattro minuti dalla fine segna un gol che vale tre punti dopo che nella prima frazione al vantaggio di Criscito su rigore aveva risposto Obiang e al brivido di un gol Duricic annullato con la var.

In campo, il Genoa mostra subito tutti i suoi limiti e la paura di una squadra ultima in classifica. Il Sassuolo ne approfitta comandando il gioco con una fitta serie di passaggi che portano però ad una sola vera occasione, al 6′: su cross di Locatelli, Traoré di testa incrocia ma Perin, nuovo titolare al posto di Radu dopo il suo arrivo nel mercato di gennaio, vola e salva deviando la conclusione.

Il Genoa cerca di coprirsi provando a sfruttare qualche ripartenza grazie ad un Pandev ispirato e col passare dei minuti prende coraggio e trova anche il vantaggio poco prima della mezz’ora. Pandev serve in area Sanabria, Obiang lo affronta e per Irrati è rigore netto. Dal dischetto Criscito si conferma implacabile siglando l’1-0. Il Sassuolo reagisce subito e al primo vero affondo pareggia. Dopo una serie di passaggi in area, Toljan appoggia indietro per Obiang che rimedia all’errore su Sanabria e batte Perin, complice anche una deviazione. La gara cresce di intensità e il Genoa sfiora il secondo gol.

Azione in velocità nata da Pandev che allarga per Jagiello, il polacco serve in mezzo l’accorrente Sturaro il cui tiro a colpo sicuro viene respinto da Consigli, sulla ribattuta ancora Sturaro ma il portiere è insuperabile. Avvio di ripresa senza cambi e squadre più aperte. Entrambe cercano il gol ma le difese chiudono bene, ci provano comunque Sanabria e Caputo ma le loro conclusioni terminano alte. De Zerbi perde Duncan inserendo Djuricic mentre Nicola cambia in attacco inserendo Favilli per Sanabria.

Il Sassuolo segna con Djuricic ma interviene la Var e Irrati annulla per un tocco di mano dell’autore del gol. Il tecnico ospite ci crede e aumenta il potenziale offensivo inserendo Berardi, ma è Pandev l’eroe casalingo del giorno. Al 41′ su un cross basso di Favilli, il macedone cerca l’anticipo su Consigli, cade ma riesce comunque da terra a colpire il pallone di testa dopo un rimpallo segnando un gol fondamentale per il Genoa che ritrova il successo dopo otto partite. Non bastano al Sassuolo infatti i sei minuti di recupero per raddrizzare la gara.

Il tabellino

Genoa-Sassuolo: 2-1

Genoa (3-5-2): Perin, Biraschi, Romero, Criscito, Ankersen,Sturaro (34′ st Cassata), Radovanovic, Jagiello (27′ st Behrami), Pajac, Pandev, Sanabria (24′ st Favilli) (22 Marchetti, 97 Radu, 2 Zapata, 3 Barreca, 5 Goldaniga,18 Ghiglione, 20 Schone, 23 Destro, 28 Agudelo). All.: Nicola.

Sassuolo (4-2-3-1): Consigli, Toljan, Romagna, Ferrari, Kyriapoulos, Obiang, Locatelli, Traoré (48′ Raspadori), Duncan (8′ st Djuricic), Boga (32′ Berardi), Caputo. (56 Pegolo, 63 Turati, 4 Magnanelli, 13 Peluso, 17 Muldur, 33 Tripaldelli, 35 Piccinini, 36 Mazzitelli, 68 Bourabia). All.: De Zerbi.

Arbitro: Irrati di Pistoia.

Reti: nel pt 29′ Criscito (rig), 33′ Obiang; nel st. 41′ Pandev.

Angoli: 6 a 1 per il Sassuolo.

Recupero: 0′ e 6′.

Ammoniti: Duncan, Criscito, Locatelli, Sturaro, Sanabria, Toljan, Obiang, Biraschi per gioco falloso, Romagna per comportamento non regolamentare.

Spettatori 21.033 di cui paganti 2.175 e abbonati 18.858.

Più informazioni su