Giovane si dà fuoco e muore dopo il ricovero in ospedale

Il 25enne di Sassuolo aveva raggiunto in auto Montebabbio di Castellarano. Poi aveva scritto un sms al padre e si era cosparso di benzina

REGGIO EMILIA – E’ morto stamattina all’ospedale Maggiore di Parma, dove era ricoverato, il 25enne di Sassuolo che si era dato fuoco nella notte fra giovedì e venerdì a Montebabbio di Castellarano. I medici hanno fatto di tutto per salvargli la vita, ma le ustioni erano troppo profonde e il ragazzo non ce l’ha fatta. In un primo momento il giovane era stato trasportato dal padre all’ospedale di Sassuolo. Da lì era stato trasferito a quello di Baggiovara di Modena e, infine al Maggiore di Parma dove è spirato stamattina.

Il ragazzo era stato soccorso dal padre che era arrivato sul posto dopo che gli era giunto un messaggio inviatogli dal figlio, via sms, prima della tragedia. L’uomo era arrivato a Montebabbio, aveva trovato l’auto in sosta con il 25enne ustionato gravemente e lo aveva trasportato all’ospedale di Sassuolo.

Il padre e la madre del giovane, a quanto si apprende, non si capacitano di quello che è successo perché il giovane non aveva mai dato segni di squilibrio e, apparentemente, non aveva problemi.