Giovane madre uccisa da una malattia, lascia due figlie piccole

Gianna Ferrari, 39 anni, infermiera del Santa Maria Nuova, si è spenta il 30 dicembre scorso a Taranto. Stamattina i funerali a Marmirolo

BAGNOLO (Reggio Emilia) – Infermiera del Santa Maria Muova, madre di due figlie, muore a soli 39 anni uccisa da una malattia scoperta pochi mesi fa che non le ha lasciato scampo. Gianna Ferrari si è spenta il 30 dicembre scorso all’ospedale di Taranto. Da metà dicembre era là con il marito, originario della città pugliese, per trascorrere le festività con i parenti. Putroppo un peggioramento delle sue condizioni di salute l’ha costretta a un ricovero in ospedale dove è sopravvenuto il decesso.

Gianna Ferrari, che era originaria di Marmirolo ma viveva a Bagnolo da tanti anni con il marito, pure lui infermiere, lascia due figlie: Letizia di 7 anni e Benedetta di nove mesi. Lavorava nel reparto di Cardiologia vascolare del Santa Maria Nuova. Oltre alle figlie lascia il marito Davide, il padre Pierino, la madre Maria Grazia e il fratello Francesco.

Il feretro è partito da Taranto ed è arrivato stamattina alle 9 nella chiesa di Marmirolo dove sarà celebrata la messa. Poi la sepoltura nel cimitero locale.