Cena da Bottura, la Catellani (Lega): “Dal Quarto Stato alla guida Michelin”

Il candidato del Carroccio al consiglio regionale, Maura Catellani, commenta così la notizia della cena da mille euro a testa firmata dal grande chef per finanziare la campagna elettorale di Bonaccini

REGGIO EMILIA – “Invece del ‘Quarto Stato’ di Pellizza da Volpedo, negli uffici del partito Democratico c’è la guida Michelin: passare dai volontari che servivano alle feste dell’Unità ai prestigiosi ristoranti pluristellati è un passo breve, ma significativo”.

Il candidato della Lega al consiglio regionale, Maura Catellani, interviene così a proposito della notizia che questa sera lo chef Massimo Bottura, che con la sua Osteria Francescana ha conquistato il titolo di miglior ristorante del mondo, firmerà una cena da mille euro a testa, per 50 invitati, per finanziare la campagna elettorale del governatore ricandidato: l’appuntamento è alle 20 al Convivio di via Ginzburg 39, a Modena, lo Spazio Eventi di Bibendum Group.

Scrive la Catellani: “D’altronde ormai appare chiaro che questa sinistra dice di avere ancora amore per il popolo, ma non ha piacere a frequentarlo; e così facendo non comprende più quali siano i problemi di questo popolo che non è, evidentemente, più interessata a rappresentare”.