Castellarano, attrezzi da scasso in auto: denunciate due donne

Due pregiudicate venete di 23 e 30 anni sono state fermate mentre giravano per i quartieri residenzialicon un piede di porco e altri attrezzi da scasso

CASTELLARANO (Reggio Emilia) – Due pregiudicate venete di 23 e 30 anni sono state fermate giovedì pomeriggio mentre giravano per i quartieri residenziali di Castellarano con un piede di porco e altri attrezzi da scasso. Alle due donne i carabinieri hanno sequestrato un’auto fittiziamente intestata che, per il Pra, risultava demolita. Sono anche state denunciate per possesso di strumenti atti allo scasso.

Le due sono state fermate l’altro pomeriggio, grazie all’ausilio del sistema di videosorveglianza con lettura targhe installato dall’Unione Tresinaro Secchia. I carabinieri di Castellarano, infatti, hanno ricevuto una attivazione di transito a Tressano di un veicolo segnalato, dato che utilizzato da soggetti che potrebbero essere dediti a furti e circolante nonostante fosse stato cancellato al Pra. ai sensi dell’art. 94 bis Codice della Strada (intestazione fittizia di veicoli).

I militari sono arrivati sul posto e hanno visto due donne scendere dall’auto appena parcheggiata in prossimità di ville e abitazioni del centro abitato. Quando le hanno identificate i carabinieri hanno scoperto che era due donne del Veneto con precedenti per reati contro il patrimonio, in particolare per furti in abitazione. Dentro l’auto hanno trovato attrezzi da scasso: un piede di porco, due grossi cacciaviti e una tronchese.