Cantina sociale di Massenzatico, operaio cade in una cisterna e muore

Sandro Santini, 52 anni, ha perso la vita in un infortunio sul lavoro avvenuto stasera in via Beethoven

REGGIO EMILIA – Infortunio mortale sul lavoro questa sera, verso le 19, alla cantina sociale di Massenzatico di via Beethoven. Un operaio che lavora nella cantina, di 51 anni, Sandro Santini, è morto cadendo dentro a una cisterna, che in quel momento era vuota, per la fermentazione del lambrusco. I tentativi di soccorrerlo, purtroppo, sono stati inutili.

Secondo una prima ricostruzione Santini, che stava pulendo una delle cisterne ed era sul fondo, sarebbe stato risucchiato all’interno da una ventola e ucciso da una pala. Inutili i soccorsi. Perlui non c’è stato nulla da fare. L’operaio, che viveva nella frazione di Massenzatico, lascia la moglie e tre figli. Sul posto i carabinieri, i sanitari inviati dal 118, i vigili del fuoco e la medicina del lavoro i cui tecnici ora dovranno ricostruire la dinamica dell’infortunio mortale. Sulla vicenda è stata aperta un’inchiesta: se ne occupa il sostituto procuratore Iacopo Berardi.