Bibbiano, Catellani (Lega): “Avvisi a 26 indagati: fatti non strumentalizzazioni”

L'avvocato Maura Catellani, candidata del Carroccio alle prossime elezioni Regionali: "Il centrodestra resta garantista, ma il numero di reati contestati è elevato"

REGGIO EMILIA – “Non sara’ un “sistema”, non sara’ un “caso”, potranno anche essere definite strumentalizzazioni, fatto sta che si sono concluse ieri le attivita’ di indagine nell’ambito dell’inchiesta ‘Angeli e Demoni’, ed e’ stato notificato un avviso di conclusione indagini a tutti i 26 indagati e loro difensori. Sono contestati vari reati tra cui abuso d’ufficio, falsa perizia anche attraverso l’altrui inganno ex art. 48 c.p., 479 c.p.(falso ideologico in atto pubblico anche attraverso l’altrui inganno ex art. 48 c.p.), 572 c.p. (maltrattamenti in famiglia), 582-583 c.p. (lesioni dolose gravissime), 610 c.p. (violenza privata), 640 bis c.p. (truffa aggravata per il conseguimento di erogazioni pubbliche)”.

Cosi’ l’avvocato Maura Catellani, candidata della Lega alle prossime elezioni Regionali. “Il centrodestra – prosegue – rimane garantista, tuttavia nell’ambito di una tale massiccia contestazione di reati non puo’ tacere e neppure puo’ il PD trincerarsi dietro una supposta strumentalizzazione. Qui non strumentalizza nessuno, anzi, pare piuttosto che a strumentalizzare bambini e famiglie sia invece stato il sistema amministrativo del quale Bonaccini si vanta come esempio da portare nelle altre regioni e del quale, finalmente, abbiamo l’opportunita’ di liberarci il 26 gennaio prossimo”.