Scuole, contro lo spaccio arrivano 11 nuove telecamere

Da installare nei pressi di tre poli scolastici nell'area del centro storico cittadino: prorogati per un anno i controlli con il cane Victor

Più informazioni su

REGGIO EMILIA – A Reggio Emilia arrivano nuovi “occhi elettronici” per contrastare lo spaccio davanti alle scuole e vigilare sulla sicurezza degli studenti. Si tratta di 11 telecamere di video sorveglianza (per un investimento di circa 13.000 euro) da installare nei pressi di tre poli scolastici nell’area del centro storico cittadino.

Lo ha deciso la giunta comunale con una delibera approvata la vigilia di Natale che riguarda le azioni del progetto “Scuole Sicure”, finanziato con 61.000 euro dal ministero dell’Interno. I dispositivi, specifica l’atto, andranno ad integrarsi con il sistema di videosorveglianza cittadino attivo dal 2002, ma di recente potenziato per consentire la registrazione delle immagini e la loro trasmissione in tempo reale alle centrali operative delle forze dell’ordine.

La societa’ a cui il Comune ha affidato l’appalto e’ la Bridge srl, mentre la Spark spa e’ proprietaria della tecnologia di ultima generazione delle telecamere. Sempre a proposito dei controlli negli istituti scolastici, condotti dalla Polizia locale con un’unita’ cinofila in forza al comando dell’Unione dei Comuni dell’Appennino Reggiano e distaccata in citta’ per alcuni giorni della settimana, continueranno per un altro anno fino alla fine del 2020.

Una seconda delibera comunale dispone infatti la proroga del servizio, svolto dall’ispettore superiore di Polizia municipale Corradi Bernardi e dal cane antidroga Victor, che tre giorni fa hanno ricevuto un encomio per l’attivita’ svolta.

Più informazioni su