San Silvestro a teatro: al Valli gli Oblivion e all’Ariosto Guidetti

Al Municipale (ore 20.30) "La Bibbia riveduta e scorretta", un musical comico che riporta in città gli Oblivion, in uno dei loro strampalati e visionari viaggi. All'Ariosto (ore 20.30) un monologo del comico reggiano

Più informazioni su

REGGIO EMILIA – L’avvicinarsi delle feste si porta dietro l’annosa questione di come trascorrere la notte di San Silvestro. La Fondazione i Teatri propone due alternative, tutte da ridere, per un 31 dicembre tra i velluti del teatro: al Teatro Municipale Valli (ore 20.30) “La Bibbia riveduta e scorretta”, un musical comico che riporta a Reggio Emilia gli Oblivion, in uno dei loro strampalati e visionari viaggi. Al Teatro Ariosto (ore 20.30), la carriera quarantennale di Antonio Guidetti viene celebrata con un monologo e con la sua nuova commedia “Adelmo alla Casa protetta Luigi Brindani”.

Gli Oblivion (Graziana Borciani, Davide Calabrese, Francesca Folloni, Lorenzo Scuda, Fabio Vagnarelli) si mettono alla prova per la prima volta con un vero e proprio musical comico. Un nuovo irresistibile show dissacrante che lascia senza fiato, esplorando in chiave comica i più svariati generi musicali, dalla rivista al rap, passando per il gospel e le atmosfere dei grandi musical di Broadway. A supportare il racconto a perdifiato dei più significativi episodi biblici, la multiforme scenografia firmata da Guido Fiorato, che ha curato anche i costumi, un tourbillon di travestimenti esilaranti che consente agli Oblivion di districarsi con versatilità tra i personaggi più disparati. Un trasformismo virtuosistico, rafforzato da effetti visivi quasi illusionistici che trascinano il pubblico in un viaggio strampalato e visionario tra le pagine dell’Antico Testamento e dell’Età Moderna.

Al Teatro Ariosto Antonio Guidetti festeggia, oltre l’arrivo del nuovo anno, anche quarant’anni di palcoscenico. L’attore e regista, infatti, è autore di oltre sessanta tra commedie, farse, atti unici e spettacoli di cabaret e due figli. Agli inizi degli anni Novanta fonda la Compagnia “Artemisia Teater”, con cui tuttora realizza commedie esilaranti. Si è interamente dedicato al teatro dialettale e al cabaret. In scena l’attore dà sfogo alla sua caratteristica principale: l’improvvisazione. Quarant’anni di teatro fatto con passione devozione, sempre con la stessa voglia di divertire il suo pubblico, che lo segue ovunque… anche dove non dovrebbe. Da diversi anni conduce corsi di formazione teatrale per adulti, bambini e ragazzi. Ha sempre desiderato fare l’insegnante, ma non aveva la classe….

Biglietti acquistabili online (www.iteatri.re.it) o alla Biglietteria Teatri al Teatro Municipale Valli.

Più informazioni su