Rifila soldi falsi a ortofrutta e farmacia, denunciato

Un 46enne modenese ha pagato beni di poco valore con banconote fasulle, ottenendo il resto: è stato individuato dai carabinieri di Baiso anche grazie alle telecamere

BAISO (Reggio Emilia) – Un operaio 46enne modenese è stato denunciato per spendita di banconote false dopo che aveva rifilato una banconota da 50 euro fasulla al titolare di un negozio di ortofrutta a Baiso e alla farmacia del paese. L’operaio, alla fine del mese di ottobre, era andato dall’ortofrutta dove aveva pagato con 50 euro falsi una bottiglia d’acqua e della frutta. Quindi si era allontanato su una Fiat Ulisse.

Quando il commerciante si è accorto di aver ricevuto la banconota falsa si è rivolto ai carabinieri, descrivendo il truffatore e l’auto usata per la fuga. La descrizione portava i militari ad accertare che il 46enne, in precedenza, era andato nella farmacia del paese rifilando pure lì una banconota falsa per acquistare beni di poco valore. In questo caso però il farmacista non si era accorto di nula e aveva versato l’incasso sul suo conto corrente bancario.

E’ stata la banca ad accorgersene e ad inviarla alla Banca d’Italia per la successiva segnalazione al Mef. I carabinieri di Baiso, analizzando il sistema di videosorveglianza comunale, sono risaliti alla targa del mezzo utilizzato dall’uomo per raggiungere Baiso e, da lì, all’odierno indagato. La perquisizione domiciliare eseguita dai carabinieri nell’abitazione dell’operaio a Modena non ha portato al rinvenimento di altre banconote false.