Regionali, Fagioli in pista: “Al centro giovani e famiglie”

Il candidato al consiglio regionale dell’Emilia-Romagna, per la Lista civica Bonaccini Presidente, ha inaugurato oggi la sede del Comitato elettorale in Centro storico e si è presentato alla Città

REGGIO EMILIA – L’imprenditore reggiano Carlo Fagioli, 49 anni, alla guida, insieme al fratello Giovanni, del Gruppo Snatt Logistica SpA, che opera nel settore della distribuzione di brand internazionali del settore della moda, ha presentato oggi la propria candidatura da cittadino indipendente alle Elezioni regionali dell’Emilia Romagna del prossimo 26 gennaio per la Lista civica Bonaccini Presidente e ha inaugurato la sede del proprio Comitato elettorale in centro a Reggio Emilia, in via Sessi 1/B.

Carlo Fagioli vive a Sant’Ilario con la sua famiglia. Al centro del proprio progetto politico Fagioli pone i giovani e le famiglie.

Ha spiegato Fagioli: “Ho deciso di impegnarmi affinché le giovani generazioni possano avere le stesse opportunità che abbiamo avuto io, mio padre Giovanni e la mia famiglia a cominciare dallo stanziamento di fondi e incentivi per la formazione professionale, le imprese innovative e l’innovazione tecnologica, da sostenere e valorizzare nei distretti e nei processi di internazionalizzazione”.

Ha proseguito il candidato: “Così come ritengo che siano necessari sempre maggiori investimenti e agevolazioni fiscali per creare occupazione stabile e di qualità, presupposto indispensabile per la costruzione di un progetto di vita a cui deve corrispondere un sistema di welfare volto a sostenere in particolare giovani coppie, famiglie numerose, con anziani e disabili”.

Il progetto di Carlo Fagioli dedica particolare attenzione anche alla green economy che passa “dal necessario ammodernamento delle reti ferroviarie, alla cura del territorio, per combattere il dissesto idrogeologico, alla promozione dei territori montani, al finanziamento del precision farming per ridurre al minimo l’impatto ambientale dell’agricoltura intensiva, fino alla promozione di una nuova forma di coscienza civica che richiami ai valori della sostenibilità ambientale, economica e sociale”.

Temi a cui Carlo Fagioli intende dare seguito con azioni concrete, mettendo a disposizione della collettività tempo ed esperienza per costruire insieme alle giovani generazioni una Comunità più equa e sostenibile per tutti.

Ha concluso Fagioli: “La mia candidatura va a sostenere pienamente il presidente Stefano Bonaccini che ritengo abbia fatto un ottimo lavoro per la Regione Emilia Romagna e mi auguro di poter portare il mio contributo di esperienze per i suoi prossimi cinque anni di legislatura”.