Pagano auto con assegno falso: denunciati

Truffa l’accusa mossa a due ferraresi dai carabinieri di Sant’Ilario

S. ILARIO (Reggio Emilia) – Un 31enne e un 42enne residenti a Codigoro, in provincia di Ferrara, sono stati denunciati per truffa in concorso dai carabinieri di S. Ilario con l’accusa di avere raggirato un 52enne del paese. Quest’ultimo ha pubblicato su un sito di annunci un’inserzione relativa alla vendita della sua BMW 330 ed è stato contattato da un acquirente con cui ha concordato la vendita pattuendo un prezzo di 3.800 euro.

I due si sono incontrati a S. Ilario ma, prima di procedere alle incombenze del passaggio di proprietà, il venditore è andato all’ufficio postale per verificare l’autenticità dell’assegno postale redatto per l’importo di vendita con cui  i due acquirenti volevano pagare l’auto. Accertata l’autenticità dell’assegno la compravendita è stata conclusa con il passaggio di proprietà. A questo punto è scattato il raggiro.

I due hanno consegnato al venditore un assegno postale identico a quello fatto controllare in precedenza, ma abilmente sostituito con uno contraffatto. In questo modo quando il 52enne è andato all’ufficio postale per mettere all’incasso il titolo si è accorto del raggiro. A quel punto ha sporto denuncia ai carabinieri di Sant’Ilario. I militari sono risaliti ai responsabili della truffa che sono stati denunciati.