Maratona di Reggio Emilia, Marocco e Italia sul gradino più alto foto

Youssef Sbaai, fra gli uomini e Teresa Montrone, fra le donne, primi sui rispettivi podi

Più informazioni su

REGGIO EMILIA – Marocco e Italia sul gradino più alto del podio della 24esima edizione della Maratona di Reggio Emilia-Città del Tricolore: vincono due atleti alla prima apparizione nella gara reggiana. Fra gli uomini il marocchino Youssef Sbaai (Team Marathon, 2h14’53), che precede il vincitore delle ultime due edizioni, il ruandese Jean Baptiste Simukeka e, fra le donne, la pugliese Teresa Montrone (Atl. Locorotondo, 2h39’17).

Due affermazioni che ribadiscono il dominio marocchino (al maschile) e italiano (al femminile) nell’albo d’oro della manifestazione targata Tricolore Sport Marathon. Per Montrone e Federico Bona (Aeronautica Militare, quarto in 2h17’59) due prestazioni cronometriche da top ten italiana 2019.

Dopo l’Inno di Mameli eseguito dalla Fanfara dei Bersaglieri di Scandiano, in perfetto orario, alle 9 in Corso Garibaldi, lo start dato da Raffaella Curioni, assessore allo sport del Comune di Reggio Emilia. Al via per una sgambata il campione olimpico Gelindo Bordin, ormai presenza fissa nella Città del Tricolore. Sole e temperatura più che accettabile (3 gradi alla partenza, 7 all’arrivo) per i 2514 runner presenti all’appello (rispetto ai 3mila iscritti).

Alle 10 la non competitiva (4,2 km) “Run 4 Charity Coop Alleanza 3.0”, con ricavato destinato a 8 onlus del territorio: Casina dei Bimbi, LILT, Associazione Diabetici, Emergency, Gast, Apro, Admo e Aima.  Poco meno di 700 le iscrizioni complessive. Gruppo partecipante più numeroso quello del Gast.

Poi i verdetti della maratona già riportati sopra, raccontati in diretta al pubblico dall’ultrarunner degli speaker Roberto Brighenti, supportato da Michele Marescalchi, e il cerimoniale delle premiazioni, alla presenza delle autorità. Dal presente al futuro, l’appuntamento è già noto: edizione numero 25, domenica 13 dicembre 2020, quando la Maratona di Reggio Emilia sarà campionato italiano Assoluto e Master.

Ordine d’arrivo maschile
1 Youssef Sbaai (Marocco, Team Marathon) 2h14’53
2 Jean Baptiste Simukeka (Ruanda, Orecchiella Garfagnana) 2h17’20
3 Julius Kipngetich Rono (Kenya, Atl. Recanati) 2h17’48
4 Francesco Bona (Aeronautica Militare) 2h17’59
5 Ousman Jaiteh (Gambia, Trentino Running Team) 2h18’42
6 Youness Zitouni (Marocco, Pod. Il Laghetto) 2h22’22
7 Andrea Soffientini (Azzurra Garbagnate) 2h24’36
8 Alessio Dalessandro (Pod. Torino) 2h25’28
9 Marco Ferrari (Atl. Paratico) 2h27’02
10 Alessandro Claut (Dk Runners Milano) 2h29’15

Ordine d’arrivo femminile
1 Teresa Montrone (Atl. Locorotondo) 2h39’17
2 Nikolina Sustic (Croazia, Mk Marjan Split) 2h41’30
3 Federica Proietti (Corradini Rubiera) 2h43’46
4 Fruzsina Bakonyi (Ungheria) 2h46’45
5 Silvia Tamburi (Atl. Avis Perugia) 2h51’12
6 Federica Moroni (Golden Club Rimini) 2h52’30
7 Luisa Gelmi (Alpinistico Vertovese) 2h54’45
8 Rachel Burgess (Gran Bretagna, Pod. Pontelungo Bologna) 2h58’06
9 Marija Vrajic (Croazia) 3h01’22
10 Ilaria Zaccagni (Cus Pro Patria Milano) 3h02’07

Link alle classifiche complete su TDS:
https://tds.sport/it/race/10879

Più informazioni su