Imprese, manifattura con il segno meno a metà 2019

Calo produzione e fatturato in tutti i settori, tranne l'alimentare

Più informazioni su

REGGIO EMILIA – La produzione manifatturiera reggiana registra andamenti col segno “meno” anche nella seconda meta’ del 2019. Secondo l’analisi dell’ufficio Studi della Camera di commercio, infatti, dopo il -2,1% registrato nel periodo aprile-giugno, i valori sono scesi ulteriormente, attestandosi a meno 2,5% rispetto al trimestre luglio-settembre 2018. Al calo della produzione si e’ associata la flessione del fatturato (dell’1,9%), anche se con intensita’ inferiore rispetto a quanto osservato nel secondo trimestre dell’anno in corso quando il calo aveva raggiunto il 3,4%.

Piu’ contenuto il trend negativo registrato dal fatturato estero: le imprese esportatrici reggiane, infatti, hanno registrato un calo del fatturato dello 0,9% rispetto allo stesso periodo del 2018. All’andamento negativo, che riguarda tutti i settori, fa eccezione solo quello alimentare. Il comparto, infatti, ha registrato un incremento produttivo del 2,9% rispetto all’analogo periodo del 2018. Andamenti in crescita anche per il fatturato totale (+1,4%) e per gli ordini sia totali (+2% rispetto al terzo trimestre dell’anno passato) che dai mercati esteri (+2,7%).

Un contenuto segno meno, pari allo 0,6%, si osserva solamente per il fatturato delle imprese che esportano. Per l’ultimo scorcio dell’anno, infine, piu’ della meta’ degli imprenditori reggiani prevede non ci saranno apprezzabili variazioni rispetto a quanto osservato per il terzo trimestre del 2019.

Più informazioni su