Il meglio dei dischi strenna sotto l’albero da regalare

Dura nel tempo  il costo è contenuto. Il migliore regalo di Natale non ha alternative al cd, soprattutto per i cofanetti, album e compilation: c’è solo l’imbarazzo della scelta, ed è sempre la migliore

Più informazioni su

MILANO – Dura nel tempo  il costo è contenuto. Il migliore regalo di Natale non ha alternative al cd, soprattutto per i cofanetti, album e compilation: c’è solo l’imbarazzo della scelta, ed è sempre la migliore.

Con il cofanetto “e la vita bussò” Mario Lavezzi festeggia 50 anni di musica d’autore: contiene 3 cd di 58 successi in versione originale, da “Vita” di Dalla e Morandi a “E la luna bussò” della Berté, “È tutto un attimo” della Oxa, “È l’ora dell’amore” dei Camaleonti, “Quello che le donne non dicono” della Mannoia e a “Stella gemella” di Ramazzotti.

Lucio Battisti come mai ascoltato prima è in “Masters vol. 2” con 48 brani originali restaurati e rimasterizzati; questo secondo cofanetto contiene brani come “Non è Francesca”, “La compagnia”, “Prendi fra le mani la testa” o “Confusione”.

“Tutto l’amore che conta davvero” è un imperdibile cofanetto che raccoglie il patrimonio musicale di Mango: la deluxe edition è composta da 4 cd (i successi, gli incontri, i tesori nascosti, il concerto) e da uno booklet di 48 pagine con foto inedite; non mancano “Oro”, “Lei verrà” e “Come Monna Lisa”.

A quarant’anni di distanza dalla prima pubblicazione “Lucio Dalla legacy edition” è arricchita dai tre brani “Angeli” in studio, “Stella di mare” in inglese e “Ma come fanno i marinai” con Francesco De Gregori in studio; il tutto accompagnata da un libretto di 24 pagine con le illustrazioni originali.

“Sotto il segno dei pesci – the anniversary tour” di Antonello Venditti contiene gran parte dei suoi brani storici ‘live’, insieme a diversi duetti, da Francesco De Gregori a Briga, Baby K, Ermal Meta e a Ultimo.

Per i 40 anni dall’uscita Vasco Rossi celebra “Non siamo mica gli Americani!” con la speciale edizione da collezione della serie R>Play; “Vasco NonStop Live” è invece il doppio cd dai concerti della scorsa estate.

Fra le novità “Mina Fossati” è l’album di inediti di Mina e Ivano Fossati che per la prima volta uniscono le loro voci in un disco che racconta del tempo presente.

Sul fronte femminile Gianna Nannini è ripartita dalle origini folk, blues e rock alla ricerca di ciò che fa “La differenza”, dal titolo del nuovo album, senza prestare il fianco a nessuna moda; “Fortuna” è il settimo disco di inediti di Emma, anticipato dal singolo “Io sono bella” firmata anche da Vasco Rossi. L’anno di nascita di Ivana Spagna è il titolo del suo nuovo album “1954” con dieci canzoni, a cominciare dal singolo “Nessuno è come te”; “Magmamemoria” è il nuovo album della cantautrice Levante per un viaggio di tredici brani nel tempo, come nella positiva “Andrà tutto bene”.

Più numerose le proposte maschili, come “Sì forever: the diamond edition” di Andrea Bocelli che contiene i due featuring inediti Jennifer Garner e Ellie Goulding, e tre nuovi brani, fra cui “Alla gioia”; “Zero il folle” è il nuovo disco di inediti di Renato Zero caratterizzato da quattro copertine che rappresentano visivamente il disco di tredici brani, fra cui i due singoli “Mai più da soli” e “La vetrina”.

“D.O.C.” è il nuovo disco di inediti di Zucchero “Sugar” Fornaciari di 14 brani fra cui i singoili “Freedom” e “Spirito nel buio”; “Note di Viaggio capitolo 1: venite avanti” è la prima parte della raccolta delle canzoni di Francesco Guccini affidate a 13 altri interpreti e che contiene anche l’inedita “Natale a Pavana”.

“Accetto Miracoli” raccoglie le soluzioni musicali sorprendenti e i testi di Tiziano Ferro capaci di sviscerare un caleidoscopio di emozioni in continua evoluzione; “Chiaramente visibili dallo spazio” è il nuovo album di studio di Biagio Antonacci con 12 nuove canzoni, anticipato dal singolo “Ci siamo capiti male”.

“Torneremo ancora” è il nuovo album di Franco Battiato con l’inedito omonimo e anche 14 tra i brani più rappresentativi della sua opera con la Royal Philharmonic Concert Orchestra; A 50 anni dallo sbarco sulla luna Jovanotti si è inventato il concept album “Lorenzo sulla luna” che riprende anche “Notte di luna calante” di Modugno, “Luna” di Gianni Togni, “L’ultima luna” di Dalla, fino a “Guarda che luna” di Buscaglione.

“Cremonini 2c2c the best of” raccoglie il repertorio di Cesare Cremonini con 6 brani inediti, 32 successi, 18 demo, 15 strumentali e 16 brani per pianoforte e voce.

“Due, la nostra storia” è l’album di Raf e Umberto Tozzi con 25 loro più grandi successi eseguiti ‘live’ durante il tour nei palasport della scorsa primavera; “Noi due” di Gigi D’Alessio contiene anche “Domani vedrai” e alcuni duetti come “L’ammore” con Fiorella Mannoia e “La Milano da bere” con “Emis Killa.

Nell’area gruppi ci sono “Good vibes” di Benji & Fede in 12 brani per aumentare le vibrazioni positive perché questo lo è stato per loro per più di un motivo e “Testa o croce” dei Modà di 13 istantanee descrittive di una parte di vita, come nei singoli “Quelli come me” e “Puoi leggerlo solo di sera”; “10 Years” è il best of de Il Volo che racchiude il meglio di una carriera che ha superato i confini nazionali.

Di sapore natalizio è la colonna sonora del film “Last Christmas” con 3 brani degli Wham! e 12 di George Michael da solista, compresa l’inedita “This is how (We want you to get high)”.

Magia del Natale anche in “Hope” Giovanni Allevi che per la prima volta affianca il pianoforte al canto e la batteria entra in una veste del tutto inedita in alcuni arrangiamenti.

Per i più piccoli il disco del “62° Zecchino d’Oro” contiene le dodici canzoni in gara, fra cui la vincitrice “Acca”, nonché “Più amore” di Gaetano Curreri per sostenere “Operazione Pane” e “Come i pesci, gli elefanti e le tigri” scritta da Tommaso Paradiso.

Fra le compilation spiccano la “Winter Hits by Radio Italia” con tutte le 20 ultime hits italiane, la “Hot party winter 2020” di 40 hits in due cd, la “Hit’s Winter! 2019” con i successi pop e dance del momento; 51 sono invece i diamanti, le perle e i senza tempo della tripla “Monte Carlo Nights Story 30 Years”.

Degli artisti stranieri meritano molta attenzione “Why me? Why not” di Liam Gallagher, “When we all fall asleep where do we go?” di Billie Eilish, “My name is Michael Holbrook” di Mika, “Threads” di Sheryl Crow, “What’s my name” di Ringo Starr, “Sinematic” di Robbie Robertson, “Westwrn stars” di Bruce Springsteen, “Madame X” di Madonna, nonchè le riedizioni “Halloween 73” di Frank Zappa, “Surrender” dei Chemical Brothers, “Let it bleed 50th anniversary edition” dei Rolling Stones e “Abbey road 50th anniversary edition” dei Beatles.

Più informazioni su