Gli propone sesso a pagamento e poi lo rapina: arrestata

Una 45enne disoccupata reggiana è finiti in manette per aver aggredito un invalido 58enne in via Papa Giovanni

REGGIO EMILIA – Una 45enne disoccupata reggiana è stata arrestata con l’accusa di rapina per aver aggredito un invalido 58enne in via Papa Giovanni, facendolo cadere a terra e derubandolo del marsupio con dentro i documenti e il portafoglio con una sessantina di euro.

E’ successo sabato sera intorno alle 21 quando una pattuglia del nucleo radiomobile della compagnia di Reggio Emilia, su input dell’operatore in servizio al 112, è intervenuta in via Papa Giovanni XXIII° dove una donna aveva segnalato la rapina ai danni di un uomo. I militari hanno trovato il 58enne a terra, ancora dolorante, che ha indicato ai carabinieri la donna, fermata da alcuni passanti, che, a suo dire, l’aveva rapinato poco prima.

La donna, da circa una settimana e con insistenza sistematica, avvicinava nelle ore serali l’uomo mentre stava tornando a casa e gli proponeva sesso a pagamento. Richieste puntualmente respinte dal 58enne a cui la donna non aveva mai fatto del male. Sabato sera il copione si è ripetuto, ma, questa volta, di fronte all’ennesimo rifiuto, gli ha sferrato un calcio alla gamba sinistra e lo ha spintonato facendolo cadere a terra. La donna è stata arrestata per rapina e questa mattina comparirà davanti al Tribunale di Reggio Emilia.

L’invalido è stato portato al pronto soccorso dell’ospedale di Reggio Emilia da cui è stato dimesso con una prognosi di 5 giorni per le contusioni riportate in seguito all’aggressione.