Quantcast

Gestione servizio idrico, dopo quattro anni è uscito il bando

La procedura di aggiudicazione avverrà con il criterio dell'offerta economicamente più vantaggiosa. La durata della concessione sarà di 20 anni

REGGIO EMILIA – L’Atersir ha pubblicato il bando di gara della procedura ristretta per la selezione del socio privato operativo della società Arca (Azienda reggiana per la cura dell’acqua) alla quale sarà affidata la concessione del servizio idrico integrato per la Provincia di Reggio Emilia. Il valore stimato, Iva esclusa, è di un miliardo e mezzo di euro. La procedura di aggiudicazione avverrà con il criterio dell’offerta economicamente più vantaggiosa. La durata della concessione andrà dal primo gennaio 2021 al 31 dicembre 2040. Il termine per la presentazione delle domande è il 27 febbraio 2020.

La procedura è finalizzata, come si è detto, alla selezione del socio privato, non stabile, di Arca, società mista a maggioranza pubblica, alla quale sarà affidata la concessione del servizio idrico integrato per la provincia di Reggio Emilia, ad esclusione del comune di Toano. Il socio privato selezionato con la procedura a doppio oggetto deterrà il 40% del capitale sociale della società in questione mentre AGAC Infrastrutture S.p.A., sarà il socio pubblico con il 60% delle quote.

Dopo quattro anni, dunque, finalmente è uscito il bando di gara dato che la decisione di costituire questa società risale a fine 2015. In questi quattro anni di ritardo è stato prorogato l’affidamento ad Iren del servizio che era scaduto nel 2011 e che quindi resterà all’attuale gestore fino al 2020.

acqua

 

acqua