Le rubriche di Reggiosera.it - Interventi

“Gentilucci, iniziative anche a Milano per ricordare l’ex direttore del Peri”

Lo segnala l'ex direttore del Peri Andrea Talmelli

Più informazioni su

REGGIO EMILIAIn questi giorni a Reggio si tengono iniziative, anche da parte dell’Istituto Peri, per il trentennale della scomparsa del maestro Armando Gentilucci. Come è noto ho avuto l’onore di essere stato chiamato come suo successore dalla amministrazione comunale all’epoca guidata dal sindaco Fantuzzi. Come dimenticare allora nella mia lunga gestione al Peri (dal 1990 al 2011), il posto occupato dalle innumerevoli testimonianze di impegno culturale e artistico realizzate proprio in continuità e nel nome di Gentilucci?

La sua eredità non fu certamente facile, per la figura di grande prestigio che fu il mio predecessore, ma anche per le mutate condizioni culturali e politiche di fine anni ’80 rispetto a quelle di vent’anni prima, quando Gentilucci venne chiamato al Peri a realizzare i progetti innovativi del sindaco Bonazzi.

Durante la mia direzione, oltre a proseguire negli intenti artistici e pedagogici che avevano caratterizzato la sua opera, sono stati numerosissimi gli eventi ‘gentilucciani’: il decennale (1999) e il ventennale (2009) della scomparsa con una intera edizione della nostra rassegna ‘Compositori a Confronto’, un Concorso musicologico con la pubblicazione del volume di Giordano Ferrari per le edizioni Ricordi-LIM Le Sfere, un CD monografico di Aliamusica con introvabili registrazioni Rai di sue opere.

E naturalmente concerti, seminari e tavole rotonde, in sintonia con le esperienze storiche di Musica Realtà, onorati spesso dalla presenza del suo direttore Luigi Pestalozza, e di tanti altri nomi di musicisti di spessore internazionale.

Ho il piacere di segnalare alla città di Reggio che si svolgeranno prossimamente a Milano, città di provenienza del Maestro, iniziative di importanti istituzioni, anche con il mio contribuito in ricordo di Armando Gentilucci.

Andrea Talmelli

Più informazioni su