Capodanno sobrio, niente bottiglie e lattine in piazza

L'ordinanza del sindaco in vigore dalle 20 del 31 dicembre alle 6 di mattina del 1° gennaio mette al bando anche i botti in piazza Martiri del 7 luglio, piazza della Vittoria e nell’Isolato San Rocco e zone limitrofe

REGGIO EMILIA – Il sindaco ha emanato un’ordinanza in cui vieta, tra il 31 dicembre 2019 e il primo gennaio 2020, dalle 20 di sera fino alle sei della mattina dopo, nell’area delle piazze martiri del 7 Luglio, della Vittoria, del parco del Popolo e zone limitrofe, il consumo di qualsiasi bevanda in contenitori di vetro e lattine.

L’ordinanza vieta anche il divieto di somministrazione, anche nelle distese, di qualsiasi bevanda in contenitori di vetro e lattine, sempre dalle 20 alle 6 di mattina fra il 31 dicembre e il primo gennaio 2020, a tutti i pubblici esercizi in piazza Martiri del 7 luglio, piazza della Vittoria e nell’Isolato San Rocco.

Infine l’ordinanza vieta l’utilizzo di petardi e materiale pirotecnico, anche di libera vendita, e l’accensione di fuochi artificiali, in piazza della Vittoria, piazza Martiri del 7 Luglio, parco del Popolo, Isolato San Rocco, via Nobili (dalla chiesa di San Francesco fino al varco Ztl), in via Secchi (dall’incrocio con via Nobili fino all’intersezione con il parcheggio Aci) dalle 20 del 31 dicembre alle 6 del primo gennaio 2020 e l’utilizzo e di detenzione di spray urticanti in piazza Martiri del 7 Luglio nella stessa fascia oraria degli stessi giorni.

Per fare il brindisi, dunque, bisognerà attrezzarsi con il vino in cartoni o farsi riempire un bicchiere di plastica nei bar vicini, sempre che siano aperti. In piazza Martiri del 7 Luglio, lo ricordiamo, dalle 23 ci sarà il concerto di Nina Zilli.