Reggio Emilia, dove andare nel fine settimana foto

Gli appuntamenti di venerdì, sabato e domenica a Reggio e provincia

REGGIO EMILIA – Fine settimana ricco di appuntamenti in città e provincia. Pubblichiamo un elenco dei principali eventi ricordandovi che la data di pubblicazione è quella di venerdì 22 novembre e che gli eventi vanno fino a domenica 24 novembre.

Città

Ridotto teatro Valli: CollettivO CineticO, il gruppo che nasce nel 2007 come fucina di sperimentazione performativa negli interstizi tra teatro e arte visiva, si presenta al festival Aperto con un doppio appuntamento. Venerdì 22 (replica sabato 23 novembre), ore 19, al Ridotto del Valli “Spin Off.”, nuova creazione firmata da Francesca Pennini, qui presentata in una prima forma di studio: nasce come costola di Sylphidarium, aprendo un’altra e inaspettata direzione, voragine intima che si divarica dietro alle scapole di uno dei cento personaggi che si succedono in scena. Spin Off è una ricerca dedicata al mondo vegetale, al movimento delle piante ma ancora di più alla complessità del loro pensiero, ed è una delle tappe del progetto “Esercizi di pornografia vegetale”,

Teatro Cavallerizza: CollettivO CineticO torna anche sabato 23 novembre, ore 22.00, Teatro Cavallerizza con Pentesilea Ultras, primo studio, che vede CollettivO CineticO nel segno coreografico di Enzo Cosimi, proseguendo così i Dialoghi con altri autori, iniziato l’anno passato con l’immaginifico Impatiens Noli Tangere dell’israeliano Sharon Fridman.

Teatro Ariosto: uno spettacolo teatrale promosso da Volontari nel Mondo Rtm. “Occident Express”, con Ottavia Piccolo e l’Orchestrina Multietnica di Arezzo, andrà in scena domenica sera (ore 20.30) al teatro Ariosto. Il ricavato dello spettacolo sarà destinato ai progetti di Rtm per donne e bambini nei Balcani. Nel 2015 una donna anziana di Mosul si mise in fuga con la nipotina di 4 anni: ha percorso 5.000 chilometri, dall’Iraq fino al Baltico, attraverso la “rotta dei Balcani”.

Biblioteca Panizzi: alla biblioteca Panizzi di Reggio Emilia venerdì 22 (ore 17,30) è atteso Matteo Codignola, editor e traduttore per Adelphi. Il suo ultimo libro “Vite brevi di tennisti eminenti” mette insieme venti storie di campioni del passato per sapere tutto sullo sport più letterario che ci sia. Codignola – che ha accompagnato i lettori italiani tra le pagine di autori del calibro di Patrick McGrath, Mordecai Richler, Edward Gorey, Patrick Dennis e molti altri – ha esordito con Un tentativo di balena nel 2008.

Festa di San Prospero: domenica 24 novembre il centro storico di Reggio Emilia si veste a festa per le celebrazioni della ricorrenza del patrono San Prospero. Uno degli appuntamenti più cari ai reggiani che lungo le vie del centro ritrovano, assieme al tradizionale mercato, i profumi e i colori dell’autunno. San Prospero apre, di fatto, un lungo periodo di festa per la città che culmina con il Natale.

Circolo Arci Gardenia: il Circolo Arci Gardenia supporta il Jardin Maternal Manaslu, nel quartiere San Tomàs a Mendoza, città dell’Argentina. Domenica 24 novembre per San Prospero dalle 12:30 vieni a pranzare al Circolo Arci Gardenia (Viale Regina Elena 14) per raccogliere fondi per tenere aperto il Polo Educativo Manaslu che opera nella baraccopoli del quartiere.

Binario49: apertura straordinaria per la mostra Breaking Free venerdì 22 novembre. La mostra è dedicata a “Voci e storie dei bambini nati dalla guerra” dei balcani dell’artista franco-siriano Sakher Almonem. L’esposizione, inaugurata sabato 26 ottobre presso il Binario 49 (via Turri 49), è presente per la prima volta in Italia e racconta attraverso le immagini le storie dei bambini, oggi adulti, nati a seguito del conflitto balcanico, e quelle delle loro madri, vittime di violenza. Negli ultimi giorni d’apertura (termina il 25 novembre) sarà aperta venerdì 22 novembre dalle 16 alle 19. 30 e dalle 21 alle 23, quindi sabato dalle 16.30 alle 19.30 e domenica dalle 16.30 alle 20.30.

Ente fiere: ritorna da venerdì a domenica al centro fieristico di Mancasale la tradizionale fiera organizzata dalla Società Ornitologica Reggiana. Si tratta infatti del più importante evento mondiale di ornitologia sportiva arrivato all’80esima edizione con la presenza di allevatori ed appassionati da tutto il mondo, con oltre 250.000 uccelli da gabbia e da voliera di tutti i generi, specie e razze. Orari: oggi e domani 8/19, domenica 8/16. Ingresso: 10 euro intero, 5 ridotto (dai 10 ai 15 anni).

Provincia

Albinea: una giornata dedicata al fascino visivo delle parole in una cornice calda e accogliente. È il workshop di Hand lettering a cura di Bread and Jam, ovvero la grafica è illustratrice Lucia Catellani, in programma sabato 23 novembre (dalle 9.30) all’azienda agricola Podere Broletto di Albinea.

Scandiano: entra nel vivo, nel weekend lungo dal 22 al 25 novembre la fiera di Santa Caterina, patrono di Scandiano, un fine settimana come di consueto ricco di appuntamenti per tutti i gusti. Appuntamenti che proseguiranno fino al 1° dicembre.

Rubiera: la stagione di prosa del Teatro Herberia prosegue sabato 23 novembre, alle 21 con Marco Baliani che porta in scena Kohlhaas, uno spettacolo tratto dall’opera “Michael Kohlhaas” di Heinrich von Kleist, di Marco Baliani e Remo Rostagno, regia Maria Maglietta. La storia di Kohlhaas è un fatto di cronaca realmente accaduto nella Germania del 1500, scritto da Heinrich von Kleist in pagine memorabili.

Guastalla: fiera di Santa Caterina, edizione numero 564. Guastalla si appresta a festeggiare la sua patrona con un ricco calendario di eventi. In piazza Ragazzi del Po, fino a lunedì 25, ci sarà luna park. Venerdì alle 19, a Palazzo Ducale nella sala dell’Antico Portico, avverrà la cerimonia ufficiale di consegna del Premio Ferrante Gonzaga che sarà conferito a Laura Lusuardi, originaria di Guastalla, fashion coordinator Max Mara Fashion Group. Sabato sera (ore 21) al teatro Ruggeri la proiezione di “Novecento Atto I”. Domenica, per la Fiera di Santa Caterina, dalle 8.30 in centro storico, mercato straordinario ed esposizioni varie di mezzi e attrezzature agricole, prodotti tipici, artigianali e artistici; dalle 10 alle 12.30 e dalle 15 alle 18, apertura straordinaria della biblioteca “Maldotti”; ore 21, al teatro Ruggeri, proiezione di “Novecento Atto II”.

Luzzara: sabato sera (ore 21.30) al teatro Sociale di Luzzara va in scena “Con gli occhi di Za. Viaggio attraverso luoghi, storie e immagini della Bassa” con Vito su testi di Cesare Zavattini tratti da “Un paese”; testi originali di Rems; ideazione e regia di Riccardo Marchesini. È’ una produzione Patàka Srl con il contributo di Fondazione Un Paese e Comune di Luzzara. Ingresso: intero 14 euro; ridotto over 65 10 euro; ragazzi fino a 14 anni 5 euro. Informazioni e prenotazioni, tel. 0522/977612.

Novellara: tempo di operetta al teatro Tagliavini dove sabato sera (ore 21) andrà in scena “Orfeo all’Inferno” di Jacques Offenbach prodotto dalla Compagnia Teatro Musica Novecento. Ingresso intero 16 euro.

Novellara: domenica, dalle 8 alle 18, la Pro Loco di Novellara vi invita al mercatino del riuso che si terrà in Piazza Unità d’Italia. Non solo tante ghiotte occasioni per fare affari ma anche la possibilità di gustare il buon gnocco fritto sul momento dai volontari di Pro Loco. Alle ore 17, presso la Collegiata di Santo Stefano, si terrà invece la rassegna corale regionale di Santa Cecilia, con la partecipazione di diversi Cori della provincia di Reggio e non solo: si alterneranno Coro Giaches de Wert di Novellara, i Cori Juvenilia e Regina Nivis di Carpi (diretti da Tiziana Santini), il Coro polifonico Amorosa Vox di Reggio Emilia diretto da Annalisa Vandelli, con la partecipazione di Mariangela Ciuffreda (pianoforte) ed Emma Caffarri (flauto). L’ingresso è gratuito.

Fabbrico: al teatro Pedrazzoli di Fabbrico domani sera (sabato 23 novembre) alle 21 va in scena «Le sedie» di Eugéne Ionesco, con la regia di Giles Smith. Protagonisti sono gli attori Caterina Casini e Fabio Mangolini.

Boretto: domenica 24 novembre alle 21 al Teatro del Fiume si aprirà con lo spettacolo “Serata romantica” la nuova stagione teatrale 2019-2020. Un viaggio attraverso le parole e le note con leitmotiv l’amore tra poesia, teatro, musica e cinema, un omaggio di Michele Placido ai grandi scrittori e poeti senza tempo come D’Annunzio, Leopardi, Dante e Shakespeare, le cui parole saranno accompagnate dalle musiche originali firmate dal maestro Davide Cavuti ed eseguite dal suo ensemble composto da Antonio Scolletta (violino e viola) e Franco Finucci (chitarra) oltre che da Cavuti alla fisarmonica e direzione musicale.

Castelnovo Monti: sabato e domenica a Castelnovo Monti, negli ultimi due appuntamenti della Festa dei Popoli 2019 partite ad ottobre. Protagonisti della due giorni saranno i giovani attori della compagnia missionaria Mangrovia, impegnati domani in un incontro serale all’oratorio Don Bosco e domenica al teatro Bismantova con il musical “Mondominio”, spettacolo ambientano in un condominio come tanti in un paesino di periferia, dove tutto sembra scorrere nella normalità, tra rapporti di cortesia e finti sorrisi.