Protesta dei vigili del fuoco: “Servono più risorse”

I pompieri si mobilitano di nuovo chiedendo, con un presidio previsto venerdi' in Corso Garibaldi davanti alla Prefettura, che vengano potenziati l'organico e i mezzi del comando di via della Canalina

Più informazioni su

REGGIO EMILIA – I vigili del fuoco di Reggio Emilia si mobilitano di nuovo chiedendo – con un presidio previsto venerdi’ in Corso Garibaldi davanti alla Prefettura – che vengano potenziati l’organico e i mezzi del comando di via della Canalina. La protesta, indetta per l’intera giornata da Cgil, Cisl e Uil, nasce dalla vertenza unitaria dello scorso giugno in cui sono state evidenziate diverse problematiche che riguardano i vigili del fuoco e il servizio da assicurare alla cittadinanza.

Tra gli altri aspetti, la valorizzazione del lavoro degli operatori dal punto di vista retributivo e previdenziale, una maggior tutela e garanzia degli infortuni e delle malattie professionali, la richiesta di un reale riconoscimento della specificita’ e dell’alta professionalita’ del corpo, il tema delle risorse necessarie al rinnovo del contratto di lavoro e il potenziamento degli organici.

“In ambito provinciale – sottolineano Luca Incerti, Mirco Bertani e Riccardo Ribechini dei Vigili del Fuoco di Cgil Cisl Uil – vogliamo segnalare ancora una volta la cronica e grave carenza di uomini e mezzi, una situazione che rende sempre piu’ difficoltoso il nostro lavoro”. Pertanto, “poiche’ le richieste portate davanti al Governo non sembrano trovare il giusto riscontro nella legge di bilancio in discussione in Parlamento – concludono i rappresentanti sindacali – siamo costretti a far sentire il forte disagio e le criticita’ dei vigili del fuoco a tutti i cittadini e al Governo attraverso una mobilitazione unitaria”.

Più informazioni su