Maltempo, nuove piogge: torna l’allerta sulla nostra provincia

I quantitativi massimi di precipitazioni stimati in 24 ore, tra le 12 di oggi 18 e le 12 di domani, martedi' 19, sono 50-60 millimetri sull'appennino emiliano occidentale

REGGIO EMILIA – La tregua dalle piogge sta per finire. La protezione civile dell’Emilia-Romagna ha diffuso una nuova allerta per il maltempo in regione per la giornata di domani. L’allerta “rossa” per criticita’ idraulica riguarda la pianura ferrarese e ravennate dove scorrono gli affluenti del Po, ma sara’ arancione in tutto il resto della regione tranne la parte sud della Romagna, appennino compreso (allerta gialla).

Per domani sono infatti previste “precipitazioni diffuse”, che avranno “carattere di rovescio sui rilievi centro-occidentali”. I quantitativi massimi di precipitazioni stimati in 24 ore, tra le 12 di oggi 18 e le 12 di domani, martedi’ 19, sono 50-60 millimetri sull’appennino emiliano occidentale, inferiori altrove.

La nuova perturbazione porterà un quantitativo importante di piogge che potrebbero creare molti disagi e allagamenti come accaduto nello scorso fine settimana. Visto che il terreno è già appesantito, saranno possibili movimenti franosi ed erosione di scarpate e strade sterrate. Così come potrebbe tornare il rischio di allagamenti notturni di scantinati, sottopassi e di strade di campagna.

I canali di scolo potrebbero riempirsi di nuovi, mentre i terreni, attualmente saturi di acqua, potrebbero non essere in grado di drenare sufficientemente le acque piovane. I corsi d’acqua che scendono dalle colline potrebbero rigonfiarsi molto velocemente ed erodere gli argini.

Intanto gli esperti di Unimore segnalano che solo in sette casi, dal 1830 a oggi, sono caduti oltre 114,6 millimetri di pioggia in tre giorni, come avvenuto in questi giorni (fra il 15 e 17 novembre). E solo in sei annate, a partire dal 1830, e’ piovuto piu’ che a novembre 2019, in cui sono attese altre piogge. Da mercoledi’ e’ attesa una tregua senza pero’ un anticiclone, quindi ci saranno correnti umide meridionali con cielo spesso nuvoloso.