Ferrarini chiede un nuovo concordato per Vismara

E apre a cordata guidata da Bonterre-Grandi Salumifici Italiani e Intesa Sanpaolo: entro la prossima settimana il pronunciamento del tribunale

Più informazioni su

REGGIO EMILIA – Il gruppo Ferrarrini ha formalmente chiesto questa mattina al Tribunale di poter presentare un nuovo concordato preventivo per la controllata Vismara, dopo il mancato salvataggio da parte di Amadori. Entro la prossima settimana il tribunale dovrebbe arrivare un pronunciamento.

Nel frattempo, dopo una prima chiusura totale, pare ci sia una nuova apertura nei confronti della cordata guidata da Bonterre-Grandi Salumifici Italiani e Intesa Sanpaolo. Si tratta del gruppo di imprese che nei giorni scorsi si era offerta di rilevare in blocco sia Ferrarini che Vismara.

Una proposta che non e’ stata presa in considerazione ma a cui il gruppo reggiano potrebbe ripensare, nel caso fosse circoscritta soltanto all’acquisto di Vismara. Ferrarini, infatti lavora ad un piano di rilancio con il gruppo Pini, che non puo’ abbandonare per altri partner.

Più informazioni su