Femminicidi, Rubertelli: “Anche a Reggio una piazza o una via per ricordare Jessica”

La consigliera di Alleanza Civica con una mozione chiede al sindaco di seguire l’esempio del comune di Camposanto

REGGIO EMILIA – In occasione della giornata internazionale contro la violenza sulle donne, l’Amministrazione comunale di Camposanto, nel Modenese, ha intitolato un piazzale alla memoria di Jessica Filianti, la giovane reggiana uccisa dal suo ex fidanzato ad appena 17 anni, nel 1996. La targa scoperta domenica scorsa è dedicata a Jessica e a tutte le vittime di femminicidio.

Scrive il capogruppo di Alleanza Civica, Cinzia Rubertelli: “A Reggio Emilia, a ricordare Jessica, c’è una targa, nel luogo in cui fu uccisa, ma non c’è uno spazio pubblico a lei intitolato. E’ giunto il tempo che il nostro Comune segua l’esempio lodevole di Camposanto. Per questa ragione ho depositato in questi giorni una mozione in cui si chiede al sindaco e alla giunta d’intitolare “una via o una piazza vicina a luoghi o a percorsi frequentati soprattutto dai giovani (ad esempio i nuovi tratti di viabilità per eccedere all’arena Campovolo) a Jessica Filianti e a tutte le vittime di femminicidio”.

Aggiunge la Rubertelli: “Nella nostra città si sono verificati tre efferati casi di femminicidio, è doveroso ricordare queste donne e il loro sacrificio, previa l’autorizzazione delle rispettive famiglie. Siamo convinti che la battaglia alla piaga, troppo diffusa, della violenza sulle donne si combatta sul versante normativo, ma anche quotidianamente, sul piano culturale, anche con ‘piccoli’ gesti, come l’intitolazione di una via o una piazza”.