Le rubriche di Reggiosera.it - Italia e mondo

Diciottenne muore scavalcando il cancello di casa

La ragazza è stata trovata impiccata al cancello della sua casa di Loranzè, piccolo paese del Torinese: aveva dimenticato le chiavi e non voleva svegliare la sorella

REGGIO EMILIA – Tragedia nella notte a Loranzè, un migliaio di abitanti a pochi chilometri da Ivrea. Una 18enne è morta impiccata al cancello di casa, una villetta in via Canton Prelle. Tornava a casa da una serata con gli amici in discoteca Erika Russo Testagrossa, 18 anni compiuti lo scorso 30 aprile, morta soffocata dopo essere rimasta impigliata al cancello di casa.

La giovane aveva dimenticato le chiavi e non voleva svegliare i famigliari, tra cui la sorella. È stata quest’ultima a dare l’allarme, ma quando i sanitari del 118 sono giunti sul posto non c’era più nulla da fare. Secondo una prima ricostruzione dei carabinieri della Compagnia di Ivrea (Torino), la 18enne è rimasta impigliata al cancello di metallo con il collo del maglioncino. Sul posto anche il medico legale, per gli accertamenti del caso. I militari stanno ascoltando i famigliari.