Commercialisti, magistrati e forze dell’ordine contro la criminalità organizzata

Il convegno si terrà il prossimo venerdì 8 novembre, nell’aula magna dell’Università di Modena e Reggio Emilia

Più informazioni su

REGGIO EMILIA – Si terrà il prossimo venerdì 8 novembre, nell’aula magna dell’Università di Modena e Reggio Emilia, il convegno a carattere nazionale dedicato all’attività dell’amministratore giudiziario nel contrasto alle attività delle organizzazioni criminali.

Si tratta della nona edizione di questa importante giornata di studio e di confronto organizzata dall’Ordine dei Dottori Commercialisti ed Esperti Contabili di Reggio Emilia e patrocinata dall’Ordine nazionale dei Commercialisti, dalla Camera dei Deputati e dal Senato della Repubblica.

La lungimiranza della categoria che ha saputo cogliere in anticipo le esigenze del Tribunale di Reggio Emilia, ha portato questo evento ad essere punto di riferimento nazionale per l’aggiornamento e lo studio di questa particolare funzione sinergica con le varie Autorità Giudiziarie. In particolare, quest’anno verranno affrontati i temi più recenti e le prassi dei vari Tribunali con un occhio alle dinamiche internazionali che sempre più spesso s’intrecciano con quelle nazionali.

I lavori inizieranno alle 9 con i saluti di Corrado Baldini, presidente dell’Ordine dei commercialisti di Reggio Emilia e di Valeria Giancola, membro del Consiglio Nazionale Dottori Commercialisti Esperti Contabili. Interverranno il prefetto di Reggio Emilia Maria Forte, il presidente del Tribunale di Reggio Emilia Cristina Beretti e Marco Mescolini, procuratore Capo presso il Tribunale di Reggio Emilia, Francesco Caruso, presidente del Tribunale di Bologna, Generale di Divisione Giuseppe Gerli Comandante Regionale dell’Emilia Romagna della Guardia di Finanza. Seguiranno gli interventi di Massimo Urbano, presidente della Sezione Misure di Prevenzione presso il Tribunale di Santa Maria Capua Vetere sulle ultime evoluzioni delle misure di prevenzione .

Le dinamiche delle infiltrazioni mafiose nell’economia legittima e in particolare i fattori di rischio e i rimedi possibili saranno al centro dell’intervento di Ernesto Ugo Savona, Direttore di Transcrime-Università Cattolica di Milano.

Le misure di prevenzione per i soggetti fiscalmente pericolosi saranno la materia su cui interverrà, prima della tavola rotonda che concluderà la mattina di lavoro alle ore 13, il comandante del Nucleo Polizia Economica Finanziaria di Bologna, il colonnello T. St. Luca Torzani.

Più informazioni su