Aragona: “Parcheggi Mediopadana, situazione imbarazzante”

L'esponente di Fdi: "Il peggior biglietto da visita per chi arriva a Reggio per lavoro o per visitare la nostra terra”

REGGIO EMILIA – “I parcheggi della Mediopadana? Situazione imbarazzante. Il peggior biglietto da visita per chi arriva a Reggio per lavoro o per visitare la nostra terra”. Alessandro Aragona, esponente di spicco del gruppo reggiano di Fratelli d’Italia, ha commentato così il nostro servizio sulla situazione dei parcheggi della Mediopadana, area di sosta che assomiglia ad uno stagno di anatre più che al parcheggio della Tav emiliana.

Scrive Aragona: “La situazione è davvero imbarazzante, arrivando a Reggio la prima cosa che vedi è il parcheggio della Mediopadana e, di primo impatto, hai subito chiara la situazione in cui versa la città, Il peggior biglietto da visita per chi arriva a Reggio per lavoro o per visitare la nostra terra”.

Il rappresentate di Giorgia Meloni a Reggio ha aggiunto: “Abbiamo la possibilità di raggiungere velocemente Firenze, Roma e Milano ma non siamo in grado di creare una dignitosa area di sosta. Basta recarsi in questi giorni alla stazione per avere subito la sensazione di trovarsi al centro di un safari, di dover abbandonare l’auto in una zona dove, probabilmente, al nostro ritorno troveremo un lago da attraversare per raggiungere il volante”.

Conclude Aragona: “A mio modo di vedere la situazione è stata gestita in maniera scellerata, con le solite soluzioni provvisorie al quale ci ha abituati il Pd reggiano. Chi ci amministra dovrebbe passare meno tempo a lodarsi per le tante piste ciclabili (anche queste in pessime condizioni) e prendere seri provvedimenti, altrimenti rischiamo di vedere la nostra Tav finire a Parma, come alcuni giornale hanno scritto nei giorni scorsi”.