Aids, nel 2018 sono state 31 le nuove diagnosi

Domani test gratuito nelle piazze di città e provincia

Più informazioni su

REGGIO EMILIA – Sono state 31 le nuove diagnosi di Hiv registrate nel 2018 in provincia di Reggio Emilia, con una incidenza di 5,8 casi ogni centomila abitanti. E’ il dato fornito dall’Ausl locale alla vigilia della giornata mondiale contro l’Aids di domenica 1 dicembre. L’Azienda sanitaria ricorda come “la diagnosi precoce consente di attivare tempestivamente cure efficaci, invece il 60% delle persone che scoprono per la prima volta di essere sieropositive lo fa nella fase avanzata dell’infezione, o quando e’ gia’ in Aids conclamato”.

Inoltre “il 50% di tutti i casi e’ dovuto a trasmissione eterosessuale e purtroppo la percezione del rischio tra gli eterosessuali e’ molto bassa”. Domani, dunque, per sensibilizzare i cittadini sui rischi della malattia, sono previste diverse iniziative in citta’ e provincia. In dettaglio all’Urp (Punto Arcobaleno) in via Farini sara’ possibile fare il test rapido con puntura al dito per hiv dalle 10 alle 18.

Il test rapido salivare si effettua dalle 9 alle 11.30 nei “Serdp” di via Amendola e via Bocconi. Dalle 9 alle 13 in ospedale e dalle 9 alle 12 nei poliambulatori Ausl di via Monte San Michele si potra’ invece effettuare il test completo per hiv, sifilide ed epatite c. La risposta per il test rapido arriva in 20 minuti, per quello completo serve un prelievo di sangue con risposta da ritirare dopo sette giorni. Esami gratuiti e materiale informativo anche in provincia: a Guastalla, Montecchio, Correggio, e Castelnovo.

Più informazioni su