Trasportava cocaina con la bambina in auto: arrestato

In manette un albanese di 39 anni che è indagato per la morte di Sara Teneggi: nascondeva la droga nei garage dei condomini di via De Nicola

REGGIO EMILIA – Un 39enne albanese, Erik Lile, è stato arrestato ieri pomeriggio, per detenzione ai fini di spaccio dai carabinieri di Castelnovo Monti. L’uomo, utilizzando come base i garage sotterranei di un condominio di via De Nicola, nella zona della Pappagnocca a Reggio Emilia, di fronte allo stadio da Baseball, vendeva cocaina destinata alla piazza reggiana ed anche ai giovani consumatori dei comuni del crinale.

L’uomo, fra l’altro, è già stato condannato per spacio ed è indagato per morte come conseguenza di altro delitto, dato che avrebbe ceduto la droga a una ragazza morta nell’ottobre del 2017 nell’appennino reggiano, Sara Teneggi.

All’albanese i carabinieri, che evidentemente sono stati informati da qualcuno della sua abitudine, hanno sequestrato subito tre dosi di cocaina, da un grammo l’una, che lo spacciatore aveva nascosto dentro la bocca del tronco del tubo passacavi posto in corrispondenza di uno dei box dei garage sotterranei del condominio.

Poi si sono appostati e hanno visto arrivare una Audi Q5 condotta dal 39enne albanese, con a bordo una bambina, che entrava nei garage sotterranei dirigendosi proprio verso il box. Il conducente è sceso dall’auto e, raggiunta la bocca del tubo passacavi troncato, ha infiltato un involucro e un altro oggetto e poi è risalito in auto, ma è stato fermato dai carabinieri.

L’involucro recuperato dai militari conteneva altre 4 dosi di cocaina confezionate alla stessa maniera delle tre dosi precedentemente trovate. Inoltre, all’interno del tubo, è stato trovato un bilancino di precisione.