Trasforma la soffitta in serra per coltivare marjuana: arrestato

Coltivazione e detenzione ai fini di spaccio di stupefacenti e l'accusa mossa a 41ennne di Novellara. Nei guai anche la moglie ed un amico denunciati per concorso. Sequestrati oltre mezzo chilo di marjuana, una ventina di piantine di cannabis e materiale per il confezionamento delle dosi

NOVELLARA (Reggio Emilia) – I carabinieri di Novellara hanno arrestato ieri pomeriggio un 41enne originario di Mantova, ma residente a Novellara, per coltivazione e detenzione ai fini di spaccio di stupefacenti. In casa sua, in soffitta, dopo un controllo stradale, sono state trovate venti piante di marijuana ed è stato sequestrato mezzo chilo di droga. Nei guai, per concorso nel reato, sono finiti la moglie 40enne reggiana e un amico che conviveva con la coppia, un 36enne nordafricano residente a Luzzara, entrambi denunciati a piede libero.

Nel primo pomeriggio di ieri i carabinieri di Novellara, nel corso di un servizio di pattuglia, hanno controllato la Ford Focus condotta dal 41enne, con a bordo l’amico nordafricano. L’odore di marijuana che proveniva dall’abitacolo ha indotto i militari ad effettuare un’ispezione che ha portato a trovare una dose di marijuana in disponibilità del 41enne.

I carabinieri, a quel punto, sono andati nell’abitazione del 41enne che ha consegnato loro altri 3 grammi di marjuana custoditi in una insalatiera, sostenendo non aver più nulla. I militari, tuttavia, hanno continuato la perquisizione e hanno trovato un barattolo da caffè con 15 grammi di marjuana, uno scatolone contenente fogliame di marijuana del peso di 442 grammi, 8 piante secche di marijuana (senza foglie), una borsa da spesa, fogliame di marijuana del peso di 171 grammi, un migliaio di bustine per alimenti con chiusura ermetica di varie dimensioni, due bilancini di precisione.

Nella soffitta è stata trovata un vera e propria serra (con tanto impianto irrigazione, lampade da 600W con trasformatore, reattori, telai con teli termici, sistema di areazione, annaffiatoi e nebulizzatori nonché fertilizzanti e accessori da giardinaggio). Lì sono state trovate una ventina di piante di marijuana interrate in altrettanti vasi di altezza circa 30 centimetri. Tutto il materiale è stato sequestrato insieme a un involucro di cocaina del peso di 5 grammi trovato nelle tasche di una giacca dell’amico nordafricano.