Traffico, a Reggio arrivano i monopattini elettrici

Il Comune di Reggio Emilia e' pronto a sperimentare sulle proprie strade la micromobilita' elettrica, introdotta a luglio scorso da un decreto ministeriale

REGGIO EMILIA – Il Comune di Reggio Emilia e’ pronto a sperimentare sulle proprie strade la micromobilita’ elettrica, introdotta a luglio scorso da un decreto ministeriale. Lo annuncia in Consiglio comunale l’assessore all’Ambiente Carlotta Bonvicini. “L’amministrazione comunale – dice – sta gia’ lavorando alla preparazione degli atti necessari per avviare la sperimentazione, saranno pronti nelle prossime settimane”.

Il decreto individua in particolare quattro tipologie di mezzi a propulsione prevalentemente elettrica, la cui circolazione puo’ essere ammessa attraverso l’adesione dei Comuni alla sperimentazione: monopattino, hoverboard, segway e monowhell. Sono invece esclusi pattini, skateboard e monopattini per i quali si continuano ad applicare le norme del Codice della Strada che ne vieta la circolazione sulla carreggiata stradale e negli spazi riservati ai pedoni. Anche questi mezzi pero’, continua Bonvicini, “possono contribuire alla promozione di una mobilita’ attiva e sostenibile”.

Per questo “si valuteranno le azioni necessarie per richiedere agli organi competenti, quale il ministero delle Infrastrutture e dei Trasporti, l’attivazione di una sperimentazione per normare la circolazione di queste tipologie di ‘dispositivi’, garantendo la sicurezza soprattutto per gli utenti piu’ deboli della strada”. In particolare per quanto riguarda gli usi sportivi, conclude l’assessore, “l’uso di pattini, skateboard, monopattini a spinta puo’ avvenire in aree dedicate, che l’amministrazione ha gia’ provveduto ad identificare”. Prima fra tutte il nuovo skate park in area Reggiane, previsto nel 2020.