Sorpresa con il cellulare alla guida scappa, poi si ribalta e distrugge l’auto

E' quello che è successo a una ventenne reggiana che stava percorrendo la tangenziale

REGGIO EMILIA – Non si ferma all’alt della polizia dopo essere stata sorpresa mentre guidava parlando al cellulare e, durante la fuga, si ribalta in auto. E’ quello che è sucesso a una ventenne reggiana che, proveniente da San Maurizio, stava percorrendo la tangenziale. Gli agenti di una pattuglia della polizia stradale, accorgendosi dello strano comportamento tenuto dalla sua auto sulla prima corsia di marcia, l’hanno affancata e hanno notato che la giovane, togliendo lo sguardo dalla strada che stava percorrendo, stava usando il suo telefono cellulare.

Gli agenti hanno richiamato l’attenzione della ragazza che ha ripreso il controllo del veicolo ed è stata invitata a fermare il suo mezzo. La giovane, invece, per evitare il controllo, si è lanciata a tutta velocità lungo la tangenziale sorpassando altre auto con scarti improvvisi e pericolosi.

Raggiunto lo svincolo 4 che porta su via Morandi, la ventenne ha imboccato la deviazione a forte velocità e ha perso il controllo dell’auto che, dopo aver urtato con la fiancata sinistra lo spartitraffico, ha piroettato più volte e poi si è ribaltata tornando poi in assetto guida, ma in senso contrario.

La giovane è stata subito soccorsa dagli agenti a cui ha detto di essere scappata perché non voleva essere sanzionata per l’uso del telefonino. Sul posto è arrivata un’ambulanza inviata dal 118 che ha portato ragazza al pronto soccorso da cui è stata poi dimessa perché, fortunatamente, non ha riportato lesioni gravi, mentre l’autovettura, completamente distrutta, è stata recuprata con il carro attrezzi.