Smog alle stelle, Reggio maglia nera in Regione

Nella nostra città, che è fra le città più inquinate in Regione, le polveri sottili sono arrivate a 84 microgrammi per metro cubo in via Timavo

REGGIO EMILIA – Sono scattate oggi le prime misure antismog a Reggio Emilia e Modena, ma i valori sono fuori legge ormai in tutta l’Emilia-Romagna. Aspettando le piogge, infatti, le concentrazioni di Pm10 hanno fatto segnare rosso, nella giornata di ieri, in buona parte delle centraline dislocate lungo la via Emilia e a ridosso del Po.

A Reggio Emilia, che è fra le città più inquinate in Regione, le polveri sottili sono arrivate a 84 microgrammi per metro cubo in via Timavo, a Parma e Modena a 80 microgrammi (rispettivamente via Montebello e parco Ferrari), stesso valore a Ferrara (Isonzo). Ma sopra la soglia dei 50 microgrammi sono arrivate tutte le province, con l’unica eccezione di Rimini che si e’ fermata a 44.

Male anche Bologna, che ha fatto registrare il terzo giorno di sforamento consecutivo con un massimo di 73 microgrammi registrati ai giardini Margherita.
Oltre i limiti anche Piacenza con 61 microgrammi, Forli’-Cesena con 60 e Ravenna con 58 microgrammi per metro cubo.

I 35 superamenti annuali consentiti dalle norme per quanto riguarda le Pm10 sono stati abbondantemente oltrepassati gia’ nella prima parte dell’anno da numerose centraline. Il record negativo appartiene per ora alla centralina di Ferrara-Isonzo con 44 giornate fuori legge, seguono Modena-Giardini con 40, Reggio Emilia-Timavo con 38, Piacenza Giordani-Farnese con 37, Carpi-Remesina con 36 giornate.

Smog