Santa Maria Nuova, quattro casi di scabbia fra il personale sanitario

Fonte del contagio e' stato, probabilmente, un paziente ricoverato in reparto nei mesi scorsi, successivamente deceduto per gravi patologie

REGGIO EMILIA – Quattro casi di scabbia si sono registrati tra il personale sanitario del reparto di “Medicina II” dell’Arcispedale Santa Maria Nuova di Reggio Emilia. Fonte del contagio e’ stato, verosimilmente, un paziente ricoverato in reparto nei mesi scorsi, successivamente deceduto per gravi patologie. Gli operatori contagiati, comunica la direzione dell’Ausl reggiana, sono stati immediatamente sottoposti a controllo e in qualche caso a profilassi e a riposo.

Per tutto il personale sanitario e per i degenti del reparto e’ stata attivata la sorveglianza sanitaria che permettera’ la rapida identificazione di eventuali casi sospetti. Intanto il servizio di Igiene e Sanita’ Pubblica ha dato avvio agli interventi di sorveglianza e profilassi per le persone che sono state a contatto stretto e prolungato con operatori e degenti.

“La probabilita’ che sia avvenuto o che avvenga un contagio, nei degenti e’ estremamente bassa”, dice la direzione dell’Azienda sanitaria. Per ulteriore scrupolo “sono stati avvertiti i medici di medicina generale affinche’ segnalino tempestivamente eventuali i casi sospetti”. L’infestazione, comunque, “non riveste carattere di pericolosita’ per la salute ne’ a breve ne’ a lungo termine, in quanto puo’ colpire persone di ogni ceto sociale, indipendentemente dall’igiene personale e non fa distinzioni di eta’ o sesso ed e’ endemica in molti paesi sviluppati”.