Reggio Emilia, basket: Buscaglia vuole la prima vittoria a Cantù

REGGIO EMILIA – La rocambolesca sconfitta contro Trento potrebbe aver lasciato qualche strascico in casa Grissin Bon, anche se effettivamente siamo solamente all’inizio della stagione. Finora, la squadra di coach Buscaglia non è riuscita a centrare la prima vittoria in Regular Season, dal momento che nella prima giornata era stata Brescia, tra le mura amiche, ad avere la meglio.

Sono tanti i tifosi che si chiedono quale possa essere la stagione della Reggiana e quali obiettivi potrebbero essere raggiunti. È abbastanza facile intuire, fin da subito, come il primo tassello da mettere al sicuro sia quello della salvezza. Nel caso in cui siate convinti che Reggio Emilia riuscirà a uscire dalle sabbie mobili in cui sembra impantanata e a fare un buon campionato, allora online si può scommettere nei migliori casino online, con la possibilità di trovare particolarmente allettanti e vantaggiose su cui puntare.

Reggiana in trasferta a Cantù: si cercano i primi due punti della stagione
La prossima partita per i ragazzi di coach Buscaglia è quella in programma a Cantù, contro l’Acqua San Bernardo. Si gioca a Desio, domenica alle 17:30 e l’appuntamento, come si può facilmente intuire, è di quelli da prendere con le dovute attenzioni. Infatti, la formazione brianzola, soprattutto tra le mura amiche, è in grado di sfoderare energia e capacità di andare a segno, garantendo ottime prestazioni dal punto di vista offensivo.

Buscaglia, però, spera di essere riuscito a trasmettere la propria determinazione alla squadra, nel voler andare alla ricerca della prima vittoria in campionato. Le prime due partite, come ha ammesso Buscaglia in conferenza stampa di fronte ai media locali nella presentazione del match contro Cantù, hanno dato anche ai giocatori la consapevolezza di quanto di buono fatto fino ad ora e quali siano gli aspetti in cui, invece, bisogna migliorare e su cui concentrarsi maggiormente in settimana.

Gli allenamenti stanno procedendo molto bene e i giocatori, pian piano, stanno riuscendo a comprendere come debbano trovare, per forza di cose, quella continuità di rendimento per poter vincere a questi livelli. Ed è stato proprio questo l’aspetto più penalizzante nei primi due match che sono stati persi contro Brescia, in trasferta e Trento, in casa.

Buscaglia sa alla perfezione che la squadra deve riuscire a mantenere la soglia della concentrazione per tutti i 40’ e non solo nell’arco di alcune fasi del match. Comprendere i vari momenti di una partita: facile a dirsi, difficile a mettere in pratica. Ci proveranno i ragazzi della squadra reggiana nella trasferta di Cantù, contro una squadra che Buscaglia non esita a definire “interessante, frizzante e ben allenata”.

Nuovo ingresso nel pool di sponsor
Intanto, arriva una buona notizia dal settore societario, visto che la Pallacanestro Reggiana ha comunicato l’ingresso nel pool di sponsor di un’altra azienda: si tratta di GS Brands, di Scandiano, che rimpolpa il numero di imprese sostenitrici della società emiliana per quanto riguarda la stagione 2019/2020.

Interessanti le dichiarazioni rilasciate dall’Ad di GS Brands, Graziano Sassi, che ha messo in evidenza come l’intenzione fosse quella di lanciare un segnale a tutto il territorio, entrando con la formula del Basket Pool tra i principali sostenitori della squadra reggiana. Si tratta di una scelta, come è stato spiegato, che mira prima di tutto a dare ancora maggiore visibilità al proprio brand. In realtà, però, c’è anche un altro fine importante, che è quello di investire nello sport, per via del contributo sociale che poi si riflette nella comunità in cui si vive.

La GS Brands SRL di Scandiano è un’azienda che opera da diversi anni nel campo dello stock di abbigliamento e di accessori dei marchi di lusso più noti in tutto il mondo. La distribuzione si verifica sia nel Vecchio Continente che in tutto il resto del mondo, con un fatturato che supera svariati milioni di euro.