Pd, Genta: “Non ho intenzione di entrare in Italia Viva”

Il consigliere comunale Pd: "Guardo con attenzione al partito di Renzi, ma continuerò ad impegnarmi fra i Dem"

Più informazioni su

REGGIO EMILIA – “Non sono tra i cosiddetti ‘leopoldini reggiani’ in procinto di aderire al nuovo partito di Matteo Renzi, Italia Viva”. Il consigliere comunale Paolo Genta interviene, dopo l’articolo pubblicato ieri dal nostro quotidiano, per precisare che non ha intenzione di lasciare il Pd.

Dice Genta: “Innanzitutto preciso che non ho mai frequentato la kermesse leopoldina, anche se l’ho sempre considerata un momento interessante ed importante per la politica italiana e, come non ho mai nascosto, ho condiviso molte delle scelte politiche dell’azione di governo di Matteo Renzi. Tuttavia non sono mai stato un “renziano”, soprattutto perché sono un libero pensatore ed evito le etichette, specie quelle di natura correntizia”.

E aggiunge: “In secondo luogo, come ho già avuto modo di precisare, non valuto positivamente lo scisma renziano, sia in sé che per la tempistica. Sono infatti stato educato fin da bambino ad impegnarmi per cambiare le cose da dentro, per questo sono intenzionato ad impegnarmi nel PD, nella cui lista sono stato eletto in Consiglio Comunale da non iscritto, per cambiare ciò che a mio giudizio non va e per rafforzare dall’interno quel pensiero riformista che mi appartiene e che penso debba mantenere la sua cittadinanza nel PD del futuro, nell’interesse degli italiani”.

Conclude il consigliere comunale: “Guardo comunque con molta attenzione a “Italia Viva” che considero un importante alleato per quelli che, come me, ritengono molto pericolosa l’eventualità di un avvento del sovranismo illiberale ed antieuropeo, attuale collante delle destre italiane, e guardo con grande rispetto gli amici che, al contrario del sottoscritto, hanno deciso di intraprendere quella nuova strada”.

Più informazioni su